INTERVISTA CON I RESPONSABILI DELLE SQUADRE CHE SI AFFRONTERANNO NEI PLAYOFF PER LA CONQUISTA
DELLA GOLD CUP 7 2011

1) Una breve presentazione della tua squadra: fondazione, provenienza geografica, spirito

Luciano Cintioli (Csm): Oramai saranno una decina d´anni (1998, ndr), prima ci chiamavamo Anime Biancoverdi, poi Magico Caffè e da tre anni Csm. Siamo di Castelfidardo, gruppo di amici e appassionati di calcio che hanno trovato nel campionati di calcio a 7 la loro dimensione

Simone Baleani (Cral Fincantieri): Noi siamo un Cral aziendale, Cral Fincantieri di Ancona, la squadra è stata fondata due anni fa con la prima Gold Cup. Quest´anno è la seconda stagione. Lo spirito è quello di un Cral ricreativo. C´è chi piace andare a ballare, nuoto, ecc, a noi ci piace giocare a calcio, quindi abbiamo messo insieme venti persone per fare il campionato

Matteo Borioni (Vpr Impianti): Ci chiamiamo Vpr Impianti, sono quattro anni che facciamo il campionato della Sportware, primi due anni in serie B, il primo anno abbiamo fatto i plaoff promozione ma non ce l´abbiamo fatta, il secondo anno siamo stati primossi, l´anno scorso in serie A ai playoff siamo stati eliminati dall´Auchan ai rigori. Siamo un gruppo che fa questo torneo solo per divertimento

Giancarlo Filonzi (La Botte Che Ride): Noi ci siamo da diversi anni, lo spirito è quello di divertirsi e se si vince anche meglio

Romano Pazienza (Auchan Campioni): L´Auchan Campioni sono sei-sette anni che partecipa al torneo calcio a 7. Lo scorso anno dopo vari tentativi siamo riusciti a vincere ed andare a Cesenatico per le fasi finali. Quest´anno siamo di nuovo ai playoff e proveremo a vincere

Massimo Orciani (Catafalco): La fondazione è del 2007, siamo un bellissimo gruppo di amici oramai da cinque anni porta avanti questo bel divertimento, siamo diventati campioni nazionali a Lignano Sabbiadoro e dopo aver raggiunto l´apice, lo scorso anno abbiamo perso la finale mentre quest´anno abbiamo raggiunto i playoff all´ultima giornata. Abbiamo rincorso il sesto posto per tanto tempo e all´ultimo ci siamo arrivati

2) Obiettivo prefissato o questi playoff sono arrivati a sorpresa?

Luciano Cintioli (Csm): Erano un obbiettivo. Quest´anno abbiamo rinforzato la squadra con qualche giocatore nuovo, quindi ci speravamo

Simone Baleani (Cral Fincantieri): Era un obbiettivo, ci siamo arrivati è andata bene

Matteo Borioni (Vpr Impianti): Per prima cosa giochiamo per divertirci, quindi non c´era l´obbiettivo di arrivare ai playoff

Giancarlo Filonzi (La Botte Che Ride): Erano un obbiettivo

Romano Pazienza (Auchan Campioni): Ovviamente erano un obbiettivo

Massimo Orciani (Catafalco): Tutti gli anni noi partiamo per vincere. Quest´anno abbiamo avuto un mare di problemi ma adesso siamo la mina vagante dei playoff

3) La vittoria più bella ed importante della stagione?

Luciano Cintioli (Csm): La Coppa di Lega vinta contro La Botte che ride

Simone Baleani (Cral Fincantieri): Con l´Auchan, sono state due belle partite

Matteo Borioni (Vpr Impianti): Contro il Csm

Giancarlo Filonzi (La Botte Che Ride): Ce ne sono stati diverse, diciamo contro l´Atletico Portorecanati all´andata dove eravamo anche in emergenza numerica

Romano Pazienza (Auchan Campioni): E´ stato un campionato anomalo, siamo partiti male poi abbiamo recuperato e la cosa è stata anche voluta perché ci siamo nascosti un pochino per metterci in mostra ai playoff. E´ per noi motivo di orgoglio il successo nella classifica cannonieri di Raimondo Melone

Massimo Orciani (Catafalco): Contro l´Atletico Portorecanati all´andata eravamo in sette contati senza portiere e siamo riusciti a vincere contro una squadra forte

4) E la sconfitta più brutta?

Luciano Cintioli (Csm): Quella con l´Atletico Portorecanati, alla terza giornata, ci è servita perché poi abbiamo inanellato una serie di risultati positivi

Simone Baleani (Cral Fincantieri): Con il Portorecanati, all´andata

Matteo Borioni (Vpr Impianti): Contro la Tana delle Tigri che ci è costata il secondo posto ed avremmo saltato il primo turno di playoff

Giancarlo Filonzi (La Botte Che Ride): Abbiamo perso contro gli ultimi, ma soprattutto la sconfitta della Coppa di Lega brucia ancora dove a 8 secondi dal termine vincevamo

Romano Pazienza (Auchan Campioni): Contro una delle ultime siamo andati senza mordente pensavamo di vincere facile

Massimo Orciani (Catafalco): Presentarsi in quattro e perdere a tavolino e altre due serate che ci siamo presentati in cinque, quelle sono le serate più brutte in quanto non riesci a raggiungere il minimo per fare una bella figura

5) Il giocatore non della tua squadra che ti ha impressionato di più?

Luciano Cintioli (Csm): Ce ne sono diversi, su tutti Melone (Auchan), ottimo e Pantalone (Atletico Porto Recanati), non male, giocatori che hanno un rendimento costante ed un peso importante nella squadra

Simone Baleani (Cral Fincantieri): Pantalone del Portorecanati ed anche quello del Crua

Matteo Borioni (Vpr Impianti): Pantalone del Portorecanati, secondo me è un giocatore completo

Giancarlo Filonzi (La Botte Che Ride): La punta dell´Atletico Portorecanati (Pantalone, ndr)

Romano Pazienza (Auchan Campioni): Non mi ricordo il nome ma il numero 9 dell´Aspio 84 (Luca Gobbi, ndr)

Massimo Orciani (Catafalco): Raimondo Melone dell´Auchan

6) Qual è secondo te la squadra favorita?

Luciano Cintioli (Csm): Io direi favorite non favorita, Auchan, noi e La Botte

Simone Baleani (Cral Fincantieri): Noi…eheh, no dai, il Csm

Matteo Borioni (Vpr Impianti): Siamo noi (ride, ndr). Tutti possono ambire alla finale

Giancarlo Filonzi (La Botte Che Ride): Vedendo il campionato, saranno tutti incontri equilibrati, quindi non vedo una favorita in particolare

Romano Pazienza (Auchan Campioni): Quest´anno mi piace molto Vpr, l´anno scorso li abbiamo battutti, ma più che Csm temiamo il Vpr Impianti

Massimo Orciani (Catafalco): In assoluto il Csm. Sono dei professionisti del calcio a 7. Allenamenti, schemi con una società dietro di altissimo livello

7) Le possibili sorprese?

Luciano Cintioli (Csm): Potrebbe essere Vpr

Simone Baleani (Cral Fincantieri): La Botte che ride

Matteo Borioni (Vpr Impianti): Tutti possono ambire alla finale

Giancarlo Filonzi (La Botte Che Ride): Non vedo una favorita

Romano Pazienza (Auchan Campioni): Vpr

Massimo Orciani (Catafalco): Noi

8) Lo sapevi che la squadra vincente rappresenterà le Marche alle finali nazionali a settembre a
Cervia e che la Sportware contribuisce con1000 euro per la partecipazione?

Luciano Cintioli (Csm): E´ l´obbiettivo da quando siamo nati (ride, ndr), non avevo la certezza del contributo, adesso che me l´hai detto lo so

Simone Baleani (Cral Fincantieri): Ho letto, ma non ho capito bene come funziona

Matteo Borioni (Vpr Impianti): Sapevo che c´era questa possibilità e noi faremo di tutto per esserci

Giancarlo Filonzi (La Botte Che Ride): Si, lo sapevo

Romano Pazienza (Auchan Campioni): Lo sapevo, abbiamo partecipato

Massimo Orciani (Catafalco): Lo sapevo, abbiamo partecipato

9) Come valuti nel complesso l´organizzazione della Gold Cup e quali cose miglioreresti?

Luciano Cintioli (Csm): L´organizzazione direi ottima. Ci sono alcune cose da migliorare, non tantissime. Una cosa su tutte il discorso dei playoff. Gli altri anni noi essendo stati sempre dalla parte delle seconde, terze arrivate…pensavamo ai playoff come salvezza di potercela ancora fare. Quest´anno essendo stati sempre in testa, praticamente dalla prima giornata, aver vinto dalla prima giornata, mi rendo conto che per vincere la regular season c´è stato tutto un discorso di continuità nelle presenze. Mentre tante squadre con i tesserati, ho visto a volte gente che faceva solo l´appello e poi se ne andavano. Questo è frustrante per chi, come noi trotta tutto l´anno. In conclusione toglierei i playoff

Simone Baleani (Cral Fincantieri): L´unica cosa che per me manca è un responsabile del torneo alle partite, invece non c´è mai. Anche un´ambulanza, perché non succede niente, ma se succede qualcosa…ce lo vorrebbe

Matteo Borioni (Vpr Impianti): Noi ci siamo sempre trovati bene, con gli arbitri, ecc, l´organizzazione è perfetta arrivano sempre i messaggi in tempo e soprattutto sono sempre disponibili quando noi chiediamo varie cose

Giancarlo Filonzi (La Botte Che Ride): L´organizzazione è sempre migliorata anno per anno. Valuterei molto il discorso dei tesserati, tenendo sotto controllo la cosa in quanto l´obbiettivo deve essere di avere incontri equilibrati. Poi toglierei la possibilità di poter cambiare squadra durante la stagione

Romano Pazienza (Auchan Campioni): Nel complesso è una buona organizzazione, ci sarebbe qualcosa da rivedere ad esempio i recuperi sarebbe meglio farli prima della fine del campionato. Non riesco a capire il fatto dei tesserati che devono superare la metà delle partite perché se io lo tessero a gennaio non riesco a portarlo alle fasi finali. Sarebbe da inserire la regola che vale la metà delle partite dall´iscrizione del giocatore.

Massimo Orciani (Catafalco): A me piacerebbe avere una presenza più frequente dell´organizzazione al campo. Un torneo anche con più squadre a 16-18, ma quello dipende dalle iscrizioni

 

Interviste di Marco Ghergo
www.sportware.org

Tags