Playoff: Al Csm piace soffrire, Gasparrini lo salva

Playoff: Al Csm piace soffrire, Gasparrini lo salva

CERRETANO TROPPO SPRECONE. FINISCE 5-3

Osimo Stazione, 3 giugno 2019: Il Csm parte a razzo con il Cerretano e già dal calcio di inizio Fabiani si deve arrendere al rasoterra di Gasparrini. Al 4’ è Luca Sampaolesi a toccare sotto porta per il raddoppio. Poi i bianconeri di Cintioli sprecano altre nitide occasioni per chiudere la partita e si spengono. Il Cerretano ne approfitta al 14’ con un bell’inserimento centrale di Galassi e poco dopo quello di Magnaterra che evidenzia le lacune difensive dei castellani. Il pareggio scuote gli animi e riaccende la manovra del Csm. Gasparrini trova il vantaggio al 20’ alla sua maniera con un bel tiro piazzato da fuori.

I viola aspettano nella propria metà campo provando a ripartire in contropiede, cosa che gli riesce bene solo sull’esterna con il veloce Bacchiocchi. Ai punti il Csm chiude il primo parziale molto a pochino. Nel secondo tempo Magnaterra e soci si riprendono una bella fetta di centrocampo e sradicano più palloni rigiuocabili per Pigini che non è propriamente in serata. Il numero 22 sarà il protagonista con Cantani dell’episodio del rigore assegnato al Cerretano. Il difensore del Csm verrà ammonito ed è, secondo l’arbitro, reo di aver trattenuto l’attaccante. Pigini cade male e al 18’s.t. è costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Magnaterra dal dischetto pareggia.  Scolpati, lasciato libero di colpire di testa nell’area piccola, al 20’ s.t. riporta in vantaggio i suoi. Dopo la straordinaria chiusura difensiva di Bugiolacchi sui piedi di Gasparrini al 22’s.t. il Cerretano sembrerebbe riprendere la partita. La traversa su colpo di testa ancora di Scolpati, grazia momentaneamente Fabiani al 29’s.t. ma nell’ultima azione del match in ripartenza, Gasparrini fa il 5 a 3 definitivo e il Csm passa questo ottavo conservando però quei patemi di non assoluta tranquillità nell’organizzazione del proprio gioco.

 

Le Foto

 

Powered by flickr embed.
 

Gli Highlights

 

Intervista a Filippo Gasparrini (Csm)

 

Roberto Marabini

www.sportware.org

avatar

Il caso non esiste… Se esiste é un caso.

La passione c’è solo se la metti tutta!