Andrea Petrini è fiducioso in vista del futuro per il suo Green Planet ma, analizzando di nuovo la stagione regolare, ammette che qualcosa di più poteva essere fatto. “Il nostro problema principale è sempre uno: la tante assenza – dice Andrea Petrini – e in più abbiamo pagato anche una scarsa vena realizzativa sotto porta che ci ha un po’ penalizzato. Ma il nostro bomber, ultimamente, si sta riprendendo e ho buone sensazioni in vista del prossimo futuro. Siamo una squadra che punta tutto su possesso palla e improvvise imbucate, cercando di far correre l’avversario soprattutto quando, anagraficamente, è molto più in palla di noi. Ma, ovviamente, il nostro primario obiettivo resta quello di divertirci anche se, man mano che si va avanti, ci si prova sempre a fare del nostro meglio. Sono fiducioso, penso che il Green Planet possa fare delle buone gare in questi play off”.

 

Emanuele Trementozzi

www.sportware.org

Tags