Osimo Stazione, 11 maggio 2011: La Corrazzata Potemkin conquista tre punti fondamentali per la salvezza contro un Crua ridotto all’osso che non non ha più niente da chiedere al campionato.
La Corrazzata prende in mano subito le redini dell’incontro e si fa pericolosa con un sinistro di Andrea Russo. Al 6’ la Corrazzata passa in vantaggio con Cionna che è bravo a calciare di prima intenzione in area un destro di punta che si infila all’incrocio. La Crua reagisce immediatamente con capitan Palomba che pareggia con un bellissimo esterno destro da fuori che sorprende il portiere Daniele Russo (1-1). All’11’ la Corrazzata ritorna in vantaggio con Curzi che crossa a centro area per un solitario Contini che non ha difficoltà a battere di testa il portiere Gabrielli. Ma Palonba non ci sta e cerca il pareggio immediato con una girata dal limite che termina fuori. Pareggio che arriva al 21’ con una gran bomba a giro da lontano. Sul tiro di rinvio successivo alla rete ci pensa Mogliesi a riportare in vantaggio la Corrazzata con una conclusione che va a morire proprio nell’angolino (3-2). Prima della fine del tempo la Corrazzata piazza un uno-due che decide anzitempo le sorti del match. Prima è Cionna, in area, al termine di un batti e ribatti a deviare di tacco alle spalle di Gabrielli poi Palomba perde malamente la palla in area, ne approfitta Contini che segna con un facile piatto destro il 5-2.
Nella ripresa continua il predominio della Corrazzata continua anche perché la Crua per la mancanza di cambi non sembra avere abbastanza energia per rendersi pericolosa. All’11’ la Crua ci prova con una gran conclusione da fuori di Casolari, sulla respinta del portiere si avventa Amico che però non riesce ad inquadrare la porta. Poco dopo Amico ci riprova sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma il destro dal limite incoccia un clamoroso palo interno. La Crua prende coraggio e ci prova mentre la Corrazzata sembra intimorita dalle occasioni avversarie ma al 16’ sistema tutto Andrea Russo con un potente diagonale di sinistro che colpisce il palo interno e si insacca (6-2). Al 17’ la Corrazzata Potemkin dilaga con Cionna che in contropiede salta anche il portiere e da posizione defilata riesce a depositare in rete il 7-2. Al 20’ arriva la tripletta di capitan Palomba che “buca” la barriera con un gran calcio di punizione (3-7) ma al 30’ arriva la rete definitiva dell’8-3 di Cionna (poker personale) che combina in area con Contini e batte facilmente il portiere Gabrielli.

Marco Ghergo
www.sportware.org

Tags