Osimo, 21 gennaio 2011: E’ andato in scena al campo 1 del CESPO di Osimo, sabato 21 Gennaio, l’incontro tra una Canonico in cerca di punti e una soccer SMA in gara per la tranquillità.
Primi minuti di gioco dediti al classico studio fra le squadre, timidi sono i primi tentavi da ambo le formazioni, al terzo, tiro centrale di Sheta Bledar per la Canonico e di contro un minuto dopo si registra un tiro di punta telefonato di Fabiani verso il portiere Nobili per la Soccer SMA.
Serve la “scossa” per ingranare, e puntualmente arriva; Sheta Redon vince un contrasto nella propria difesa ed innesca un contropiede, assist per Sheta Gerald al quale non resta che depositare la palla in rete.
La premiata ditta “Sheta” prende in mano la gara, ci prova Bledar al nono con un tiro centrale dal limite dell’area, parato; di seguito tocca a Redon, servito da un lancio lungo, ma il suo tiro esce di poco a lato.
La Soccer Sma pero’ non è intenzionata a guardare e lo fa capire con Cardinali, che liberatosi dalla marcatura fa partire un tiro angolato trovando il momentaneo pareggio. La reazione della Canonico è nei piedi di Sheta “Geraldinho”, partito in contropiede, che pero’ non riesce a superare un ottimo Fabiani.
Sale il possesso palla per la SMA che fino a questo momento aveva lasciato le redini del gioco ai ragazzi arancioni della Canonico andando vicino al goal del vantaggio con Santini.
Goal mangiato…Goal subito, impietosa è la regola che si abbatte sulla SMA, “Geraldinho” sigla la sua doppietta personale riportando in vantaggio la Canonico.
Non appagato, Sheta Gerald sfrutta al massimo il suo momento di grazia ed un minuto dopo su una indecisione della difesa nero-azzurra porta a tre reti il bottino di squadra.
Si chiede il primo time-out, ma al ritorno la musica non cambia, la difesa della SMA “balla” e Brandoni fa depositare lentamente la palla in rete. 4-1 al 18′. Romagnoli prova ad interrompere due minuti dopo il dominio territoriale sin qui ottenuto dalla Canonico ma il suo tiro trova pronto Nobili alla parata. Che qualcosa sia cambiato nel gioco della SMA si vede e si concretizza con Gattafoni, suo il tiro di punta sull’angolo destro difeso da Nobili per il 4-2. E’ solo pero’ un fuoco di paglia per la SMA, perchè Sheta Bledar con un tiro sotto il “set” porta a 5 le reti per la Canonico ed un minuto dopo su azione di contropiede, in 3 contro uno per gli arancioni, Bledar, ancora lui, spinge la palla in rete per il 6-2.
C’è tempo ancora per un goal prima della pausa lunga ed a segnarlo questa volta è la Soccer SMA, che approfittando di un “infortunio” di Del Duca, con Ioffredo riduce lo scarto a sei reti a tre.
Si ritorna in campo per il secondo tempo e la prima nota di gara è per una punizione a favore della Soccer SMA che non sortisce nessun effetto.
Scorre il 28′ quando l’onnipresente “Geraldinho” offre un assist per Morbidoni Alessandro il cui tiro esce di poco a lato, ma è questo il preludio al goal di Morbidoni A. che due muniti dopo non sbaglia, ricevendo il passaggio dalla linea laterale, stoppa e si gira, infilando l’incolpevole portiere nero-azzurro.7-3.
Il gioco si fa in discesa per i giocatori della Canonico a questo punto. La SMA sembra poter impensierire Nobili solo tramite le punizioni, ma senza avere l’effetto sperato. A questa situazione di stallo, da una mano Del Duca, che si trova di nuovo in difficolta contro Ioffredo il quale ne approfitta siglando il 7-4. Dopo un time out chiamato dalla Canonico per organizzare l’ultimo quarto di gioco, la Soccer SMA usufruisce di un altra punizione che finisce sulla barriera arancione.
Insiste la Soccer SMA in questo frangente e con capitan Quattrini va vicino al goal trovandosi solo davanti al portiere Nobili, ma quest’ultimo gli dice no. La SMA ci crede e due minuti dopo Ioffredo (il più ispirato tra le file nero-azzurre) suona la carica, sfoderando un tiro da fuori sul lato sinistro difeso da Nobili, portando il risultato sul 7-5!
L’entusiasmo non ha tempo pero’ di cavalcare le ambizioni dei nero-azzurri, perchè Sheta Bledar segna un rigore assegnato dall’arbitro al 42° minuto di gioco, riportando le distanze tra le due squadre a tre reti, abbastanza per amministrare bene la gara. Strada che si spiana al 46° quando il duetto Sheta “Redon-Bledar” portano a 9 le reti per la Canonico. La gara sfila via ormai per inerzia, trovando il tempo per un goal da entrambi le parti, il nove a sei viene siglato per diritto di cronaca da Romagnoli, il quale si fa trovare al posto giusto al momento giusto dopo che il pallone aveva carambolato nelle maglie della difesa arancione, mentre per la Canonico il goal che sigla il risultato manco a dirlo è di Sheta Bledar che mette a terra il portiere per il 10-6 finale.
Vittoria quindi per la Canonico che pur rimanendo terz’ultima sale a quota 12, ossigeno per una classifica asfittica. Per la Soccer SMA sconfitta ininfluente ma che fa meditare in vista delle prossime gare. “Geraldinho & Bled” Sheta i migliori in campo per la Canonico. Ioffredo ha offerto uno spunto in più per la Soccer SMA.

 

 

Alessandro Pangrazi
www.sportware.org

Tags