SPAZZATO VIA UN ARISTON THERMO PRODUZIONE CHE REGGE POCO PIU’ DI UN TEMPO. ORA LA FINALE CONTRO LARDINI

Osimo, 14 luglio 2015: Una Paima al gran completo si presenta all’appuntamento delle semifinali e per l’Ariston Thermo Produzione non c’è niente da fare. La partita è stata equilibrata fino all’inizio del secondo tempo, poi quando la Paima ha accelerato l’Ariston Thermo Produzione non ha saputo reagire ed è crollata.

L’inizio è equilibrato ma al 6’ l’Ariston Thermo Produzione passa in vantaggio con Gigli che trova una inaspettata libertà sulla sinistra e ne approfitta per battere il portiere Marabini con un preciso esterno destro. La Paima pareggia poco dopo con Lombardi che serve a centro area Tantucci che è bravissimo con una finta ad ingannare tutti e la palla si insacca senza nessuna deviazione. La partita è veloce, le squadre si affrontano senza molti tatticismi e al 9’ capitan Baldoni porta in vantaggio la Paima con un calcio di punizione che colpisce la barriera, la palla si impenna, il portiere Cicchini la perde di vista e questa si insacca senza deviazioni (2-1). Subito dopo arriva un altro gol da Gialappas con Cingolani che devia maldestramente nella propria porta un assist di Coppari da fallo laterale (2-2). La Paima prende in mano decisamente le redini dell’incontro mentre l’Ariston Thermo Produzione non riesce ad essere pericoloso e al 22’ passa in vantaggio con Tantucci che servito da Lombardi batte Cicchini con un piatto destro appena entro l’area. Prima della fine del tempo arrivano il palo di Cingolani e la traversa di Albanese.

Nella ripresa l’Ariston Thermo Produzione pareggia con Belloni che riceve da un fallo laterale e dal limite batte Marabini (3-3) ma la Paima piazza un uno-due terribile e l’Ariston si scioglie come neve al sole. Baldoni con un gran tiro e Lombardi che si gira dal limite battono Cicchini (5-3). Al 6’ arriva il gol di Tantucci che dalla sinistra piazza un preciso tiro di punta che chiude i giochi (6-3). Nel finale arriva anche il gol del giovane Coppari con un destro dal limite e di Lombardi che segna la tripletta personale e fissa il punteggio finale di 8-3.

In finale ora c’è Lardini, (venerdì alle 21.30 al Cespo) battuto qualche giorno fa, ma la formazione che si presenterà venerdì sarà presumibilmente al gran completo e la Paima avrà il problema di dover fermare l’attacco filottranese, in primis quel Carnevali che con sole due partite è il capocannoniere del torneo. La Paima dovrà essere superiore di collettivo per sperare di portare a casa la prima Gold Cup Aziendale.

 

Le Foto


 

Gli Highlights


 

Marco Ghergo

www.sportware.org

Tags