Semifinale Coppa di Lega:l’Auchan va in finale!

E’ BATTAGLIA CON IL CSM. VINCE 6 A 3 E VENERDI’ AD ATTENDERLA TROVA LA BOTTE

Osimo Stazione, 25 maggio 2014: Il basamento robusto e collaudato del 2-3-1 fornito dalla Csm ha retto bene per tutto il primo tempo. L’Auchan campioni inizialmente “folgorata” dal goal di Menghini al 4’, trova strada facendo l’assetto ideale. I celesti dapprima bassi a far correre gli esterni, a pareggio raggiunto con Ilardi al 8’, interdicono e spingono più per vie centrali. Le difese faticano non poco a uscire. L’ottimo Paglionico è l’ombra di “penna bianca” Menghini da una parte, Baleani di tutto ciò che si presenta al centro dell’area dall’altra. Al 12’ Menghini da calcio di rigore porta a 11 le proprie reti in coppa. Il gioco è frammentato per le numerose punizioni assegnate, dall’evolversi di una di queste, Vetruccio raccoglie sotto porta e al 19’ pareggia. Le panchine tatticamente piazzano  a mo’ di Risiko qualche carro armato là magari dove neanche servirebbe. Ma un Ilardi spostato a sinistra è una buona mossa. Sarà proprio il “cobra” a servire a tutta velocità un assist magnifico per Aldobrandini che fulmina un’incolpevole Zitti. Continua il processo a riformare i moduli anche nella ripresa. Balestrieri e Barigelli si accostano a Menghini in casa Csm, Francone e Borrino “stradicano” qualche pallone in più nel mezzo per i dorici. Ilardi (uno tra i migliori dei suoi) recupera una palla a centrocampo e senza esitare lascia partire un missile che diventa imparabile. Non passa un minuto che da una punizione dal limite Balestrieri accorcia. Il Csm pur non mollando appare più stanco, arriva a concludere ma per Iaconisi veri pericoli non arrivano. Al 22’ mentre i bianco neri si prodigano per arrivare a poter quagliare, subiscono invece il quinto goal ad opera del talentuoso Aldobrandini a cui certamente non si può lasciare spazio nè tempo per concludere a ridosso dell’area com’è stato fatto. Ma di fiato non c’è né forse più e sul fischio finale a difese “azzerate” arriva la tripletta personale (e ottava realizzazione in coppa) di Aldobrandini. Finisce 6 a 3 per l’Auchan, una partita “maschia” e tattica che comunque ha regalato spettacolo e buon calcio. E venerdì  la finale… con la Botte!

 

Le Foto


 

Gli Highlights


 

Intervista con Intervista con Filippo Natalini e Armando Francone (Auchan Campioni)


 

Roberto Marabini

www.sportware.org

avatar

Il caso non esiste… Se esiste é un caso.

La passione c’è solo se la metti tutta!