Finale Gold Cup 7: Recanatese pigliatutto!!!

BATTE LA “BUONA LA PRIMA” IN FINALE 2-0. ED E’ TRIPLETE! MISTER CARANCINI: QUESTO E’UN GRUPPO FANTASTICO

Osimo Stazione, 16 giugno 2018: Una finale inedita quella tra la Recanatese e Buona La Prima Brecce Bianche. La squadra di Carancini nasce tecnicamente quest’anno dalla fusione di due team, dominando il proprio girone e aggiudicandosi qualche settimana fa la Coppa di Lega. I dorici, guidati dal sapiente Osimani, sono nati dalle ceneri dell’allora Global Point e in questa stagione sono stati veri protagonisti nel proprio girone vincendolo sul Csm per una spanna. Entrambe le formazioni hanno dimostrato con il gioco e con la tenacia di meritare questa finale. La Recanatese come già successo in semifinale, deve fare a meno di elementi importanti come gli infortunati Valentini e il super bomber Mancinelli (101 reti solo nella regular season) a loro si aggiunge l’assenza anche di Paoloni per impegni di lavoro. Il tecnico recanatese decisamente sotto numero, deve “riesumare” Vecchi, inoperoso da mesi. Buona La Prima rimane comunque guardinga, conosce bene il valore di Messi e compagni. Si schiera nella formazione tipo, lasciando Vigilante come faro d’ attacco e Agostinelli nel mezzo a farne il perno. La gara parte con il sole a dar fastidio sulla fascia davanti la tribuna, proprio da lì arrivano le prime occasioni. Spinaci impegna Ferretti al 5’ con un bel tiro e Messi sfiora in diagonale al 7’. Buona La Prima sembra inibita sulla pressione avversaria non creando pericoli per Catinari. Al 16’ Spinaci sotto porta è lesto a toccare e portare in vantaggio i suoi. Si va al riposo cosi. La Recanatese che filtra a centrocampo appoggiandosi su Ibershimi e procacciandosi un buon numero di occasioni. La ripresa le cose per un lungo tratto si ribaltano. Buona la Prima mette Vigilante a guida della difesa, alza Lucchi e Attili trovando finalmente la porta. Catinari è attento soprattutto dalla moltitudine di palle inattive e Zampa lo aiuta nelle mischie d’area. Nel momento migliore dei dorici la Recanatese si affaccia al 20’s.t., guadagnandosi un calcio d’angolo. Pennellata al centro area e Ibershimi impatta di testa nel miglior modo possibile, Ferretti è battuto. Nell’accelerare i tempi, gli anconetani risultano ancora più imprecisi. La partita termina con l’ultima azione di Spinaci in fuga in contropiede, lo accompagna Ibershimi che poi sbaglia il tocco a porta vuota. Dopo l’Ecuador Melonari, è ora la Recanatese ad aggiudicarsi il trofeo e a fare man bassa di premi gettando in maniera dirompente le basi anche per l’immediato futuro nei campionati Sportware.

 

BUONA LA PRIMA: 1 Ferretti, 88 Catena, 3 Masi, 4 Lucchi, 5 Attili, 6 Rascioni, 7 Cherubini, 8 Agostinelli, 9 Vigilante, 11 Bartolini, 14 Niemeijer, 17 Natanti, 18 Cecconi, 20 Kapitonov. All: Osimani

 

RECANATESE: 1 Catinari, 3 Camilletti, 4 Vecchi, 5 Spinaci, 7 Antonella, 8 Ibershimi, 14 Zampa, 17 Messi. All: Carancini

 

Le Foto

Powered by flickr embed.

 

Gli Highlights


 

Interviste a Messi, Catinari, Carancini ed Ibershimi (Recanatese)


 

La partita integrale


 

Foto di Roberta Binci

Video di Marco Ghergo

 

Roberto Marabini (articolo, telecronaca ed interviste)

www.sportware.org

avatar

Il caso non esiste… Se esiste é un caso.

La passione c’è solo se la metti tutta!