Ankon Cappuccini: “…finalmente ce l’avemo fatta!!!”

Ankon Cappuccini: “…finalmente ce l’avemo fatta!!!”

MERITATA VITTORIA IN FINALE DI COPPA CONTRO  L’FF5. LAUDADIO E MANCINI MATTATORI

Pala Manuali di Osimo, 21 maggio 2019: Una finale tutta inedita quella tra l’Ankon Cappuccini e la FF5. I dorici alla loro prima volta, i filottranesi detentori 2016-17. Un cammino similare per arrivare a disputare questa finale, travagliatissimo ma ricco di grandi imprese.

Le belle gare nei quarti di finale contro il Gsa per Vairo e i suoi, il Vt Osimo per i ragazzi di Tantucci, penso davvero tra le più entusiasmanti. Le due compagini se “ne sono date” anche in campionato, nei loro scontri diretti. Grandi lotte, all’andata, dove per una solo lunghezza vince l’FF5, oppure nel ritorno con il bellissimo pareggio 3 a 3.

I filottranesi arrivano a disputare la finale da vincitori della regular season con un rotondo 60 punti, l’Ankon chiude al terzo posto con 53 punti. Entrambe le formazioni da un paio di stagioni a questa parte sono cresciute in maniera eclatante, consolidando un buonissimo gioco ed il gruppo. La tattica di Trozzi e compagni è quella utilizzata fino ad ora, attendere per poi colpire in contropiede. Diversa quella del team in casacca azzurra, dove si predilige il fraseggio e possesso palla e con il rientro dalla squalifica di Mancini, accelerazioni centrali. Al primissimo contropiede nel primissimo minuto, Giretti spaventa la retroguardia anconetana superando Piccinini dalla sinistra. Quadrini prima, Brunelli poi risistemano la situazione dietro. Mancini al 9’ pareggia (7°goal in coppa). Murga è bravo e salva nelle incursioni di Frezzotti e i tiri da lontano di Laudadio. L’FF5 imbastisce con difficoltà manovre offensive, si affaccia dalle parti di Piccinini con sporadici quanto imprecisi tiri dalla distanza. Nella ripresa le cose non cambiano tanto. Ombrosi è il fantasma di quello visto nelle partite precedenti cosi come Carbonari costretto a “nascondersi” tra le righe. Viceversa, Laudadio filtra in mezzo al campo egregiamente e grazie agli spazi creati dai propri compagni, riesce al 12’ s.t a segnare. In bello stile il 3 a 1 realizzato sempre dal numero 18 dorico che raccoglie a volo una respinta in area. Al 21’s.t. arriva in scivolata il quarto goal dorico, lesto ad inserirsi è stavolta Mancini. L’FF5 nei minuti finali non fa più sponda con gli attaccanti e gioca variando sul fronte offensivo palla al piede. Carbonari sullo scadere trova il secondo goal ma rimane una magra consolazione. Da li a poco i due direttori di gara fischiano la fine delle ostilità e a vincere la coppa è l’Ankon Cappuccini, la sua prima coppa!

Inizia la festa al Pala Manuali, la simpatica compagine dorica non dimentica di dedicare questo trionfo a chi in tutti questi anni di partecipazione ai campionati della Sportware ha contribuito e sofferto con loro per il raggiungimento di tali obbiettivi.

“ Il gruppo è cresciuto sotto ogni aspetto, siamo davvero contenti di questo traguardo, ma ora ci sono i play off di campionato. Non voglio peccare di presunzione, e faccio i dovuti scongiuri, ma sento delle vibrazioni positive anche qui!”.

Chiude sorridendo lo storico capitano bianco rosso Leonardo Leoni che corre via a festeggiare con i propri compagni!

 

ANKON CAPPUCCINI: 1 Piccinini, 12 Cantori, 2 Mancini, 3 Quadrini, 8 Frezzotti, 15 Brunelli, Tommaso Vignini, 17 Leoni, 18 Laudadio, 20 Matteo Vignini

 

FF5: 12 Ticcla Murga, 2 Branchesi, 3 Tantucci, 4 Paolucci, 6 Carbonari, 8 Ombrosi, 9 Giretti, 10 Trozzi, 11 Cardini

 

Le Foto

 

Powered by flickr embed.

 

 

Gli Highlights

 

Intervista alla Ankon Cappuccini

 

La partita integrale

 

Roberto Marabini

www.sportware.org

avatar

Il caso non esiste… Se esiste é un caso.

La passione c’è solo se la metti tutta!