Prima Giallatini per gli Hammers. Mostarda pareggia i conti su rigore

Roma, 3 maggio 2012: U.S. Boreale – Scontro ad alta quota quello in scena questa sera alla Boreale tra West Ham e Porto. I padroni di casa a quota 9 nel torneo, cercano la quarta vittoria per lanciarsi verso la vetta, forti anche di una difesa poco perforata con solo 5 reti al passivo. Il Porto, ospite di lusso a quota 12, cerca l’en plein nel Centurion forte delle quattro partite vinte di seguito sulle quattro giocate. I bookmakers non si sbilanciano molto visto che quotano a 2.94 la vittoria interna del West ham e a 2.08 il successo esterno dei portoghesi; ottima la quota del pareggio che tocca i 5.56.
L’inizio della gara delude un po’ le aspettative visto che le squadre, forse un po’ tirate e timorose a causa dell’alta posta in palio. Rare le occasioni di gioco da segnalare in cui si mette sempre ben in luce l’attento portiere del Porto, Mostarda (due belle parate al 7’ e al 12’). Il risultato al termine del primo tempo rimane sullo zero a zero. La ripresa inizia sulla falsa riga del primo con le due squadre ferme a centrocampo che cercano di colpire in ripartenza. Finalmente al 13’ del secondo arriva il primo vero tiro in porta della gara ed è fatale per la difesa del Porto. Ottima la discesa sulla fascia di Cepale che con un delizioso assist serve il Giallatini che grazie ad un preciso piattone batte a rete per l’1 a 0. La risposta del Porto però è immediata e dopo appena 2 minuti trova il pareggio grazie a Mostarda che su rigore non fallisce. E’ 1 a 1, purtroppo la gara si sveglia troppo tardi infatti pochi minuti e arriva il triplice fischio finale. Mezzo passo falso per il Porto ; costretto a interrompere la striscia positiva di vittorie. Un West Ham apparso in grandissima forma mette duramente alla prova la formazione portoghese dimostrando con una prestazione da grande squadra di non essere seconda a nessuno.

Tags