ULTIMI MINUTI DETERMINANTI, FINISCE 7-6. SEVEN BATTUTO

Osimo Stazione, 23 aprile 2012: Il solito Kejdi già dal primissimo minuto va a segno e fa da subito capire le intenzioni della Seven Osimo. Di fatto nella MT vuoi le molteplici assenze, vuoi il riconosciuto valore degli avversari, esiste un’ iniziale “contrazione agonistica”. Nonostante tutto i ragazzi di mister Falasconi pareggiano pochi minuti dopo con la loro punta Gobbi. Sembrerebbe una distrazione dei giallo rossi e lo testimonia il secondo goal di Kejdi da li a poco che porta nuovamente avanti la sua squadra. Al 13’ la Mt potrebbe pareggiare per un penalty concesso dall’ottimo Mobbili ma Gobbi sbaglia clamorosamente. Gli arancioni diventano ancora più aggressivi pressando alti e alla continua ricerca della porta. Mister Mari invita i suoi alla calma e all’organizzazione. Sorniona la Seven fa il 3 a 1 con un tiro dalla distanza di Micillo. Diventa una bella partita, zona di battaglia il folto centrocampo. Gobbi al 21’ si fa perdonare l’errore dal dischetto con uno splendido goal dalla sinistra che riprometta giustamente i suoi in corsa. Poco prima della pausa arriva il 4 a 2 cono una splendida azione corale di contropiede della Seven . Autore del tocco finale è Giuliodori per la sua doppietta personale. Mentre la Mt colleziona pali, si va nel secondo tempo. La ripresa comincia benissimo per Paci che con un tiro teso e preciso indovina l’angolino dalla distanza, spronando ancor di più l’Mt a crederci. Super bomber Kejdi, vero e proprio terminator dell’attacco del Seven fredda capitan Giorgini al 11’. E’ l’unica fase questa dove vuoi per gli ottimi inserimenti di Barzetti e Bavaro della Seven, vuoi per la fatica di Italiano e Vaccarini nel contenere, la Mt Costruzioni patisce il gioco. Per loro fortuna dura poco. Al 16’ il funambolo Bonifazi (forse tra i migliori dei suoi) praticamente cadendo indovina un grande rete. Il subentrato Vaccarini lanciato splendidamente dalle retrovie fa un pallonetto sull’accorrente Giorgini (reo forse di aver atteso troppo ad uscire) siamo sul 6-4. Ci si prepara per il finale con il botto! Bonifazi alla fiera del bel goal trova il suo secondo. La difesa giallo rossa va in crisi e concede il pareggio sui piedi di Italiano che ha il tempo di preparasi con un tiro dalla trequarti. Ci si affida alle ultime forze e agli ultimi lanci. Da uno di questi Gobbi (con un primo tempo da dimenticare) diventa uomo partita, di forza poco fuori area trova il suo terzo sigillo e trova la finale in questa splendida coppa di lega.

 

Intervista con Marco Falasconi

Intervista con Roberto Mari

Roberto Marabini
www.sportware.org

Tags