CON LA SIR WILLIAM GIOCO SPETTACOLO DA AMBO LE PARTI COME SE FOSSE UNA FINALE! FINISCE 6-2. RAMADORI IMMENSO

Osimo, 13 giugno 2012: Uno spasso incredibile vedere Ramadori della Regina e un Tesei del Sir a confronto. Contrasti, volontà e tanta tecnica a confronto. Inizialmente timorosi gli orange legano Burgio a Ramadori e Tigano a Breccia. Risultato tanto gioco per i giallo blu che sono però costretti a concludere da fuori. Dopo appena 5 minuti sarà un “gregario” come l’ottimo Attaccalite Luca ad aprire le danze. Passa qualche minuto e “Lupin” Breccia raddoppia dopo aver raccolto da una prima miracolosa ribattuta di Fuligna. La Regina sembra più che determinata ad archiviare la pratica e Ramadori ci mette la terza rete per la causa.
Berardinelli conclude in rete dopo un buon fraseggio che lo ha portato sottoporta. Tre minuti dopo Tesei con una splendida punizione accorcia ancora.
La seconda rete sprona i “ragazzi del pub”che colpiscono un palo con Osimani (ex Hellas). La detentrice non si scompone e con esperienza colpisce con il solito Breccia (4-2). La ripresa è a razzo per entrambe le formazioni, la partita è dinamica e corretta, il direttore di gara non deve intervenire quasi mai nonostante i ritmi altissimi. Lo spettacolo è degno di una finale. Sul più bello l’infortunio di Breccia costretto ad abbandonare. Ramadori si prodiga ancora di più. Sarà il 10 giallo blu a servire il suo capitano Pierini per la quinta rete su schema di punizione. Il SIR sa che esce a testa alta da questi quarti e di sicuro meglio dell’anno scorso, ma non molla e cerca di colpire in contropiede. Ramadori a due minuti dalla fine, mette la ciliegina sulla sua performance e chiude di fatto il match (6-2). I “Brasileros” incontrano la Bios che a grandi linee rispecchia il gioco spregiudicato e veloce.. il 19 giugno se ne vedranno delle belle!

 

Intervista con Riccardo Ramadori (Camping Regina)

Roberto Marabini
www.sportware.org

Tags