L’AVIS OSIMO ACCENDE I MOTORI!
STROPICCIA IL “FANTASY” E SI PREPARA PER IL PROSSIMO TURNO

Osimo, 7 giugno 2012: L’AVIS si fa trovare subito pronto alla “prima”. Vince con un sonante 6 a 1. La New Fantasy Team è apparsa molto imprecisa in fase offensiva, ha giocato, ma ha davvero raccolto poco. Trillini vero attaccante di razza è andato in goal per ben 4 volte più o meno fotocopiando un movimento (ormai da me nominato “il trillo”) Dalla destra, corsa spalla a spalla con il marcatore, destro in anticipo e diagonale vincente. Originale e di potenza invece la sua seconda rete. Dribbling centrale, rimpallo fortunoso e di potenza scarico centrale in porta
. Nonostante tutto, se i pali colpiti valessero mezza rete, la Fantasy avrebbe pareggiato questo incontro. La partita è piacevolmente intensa, in alcune fasi il ritmo e gli episodi forsennatamente si rincorrono. Di fatto non basta l’unica rete dei tricolori (Barnabeo in chiusura di primo tempo ) a togliere l’incantesimo alla porta difesa dal sempre ottimo Frontalini . Concentrati e mai domi ( guardare la difesa azzurra per credere) con la doppietta di Provenziani che si va ad aggiungere al poker di Trillini finisce qua il cammino dei ragazzi di Numana. Per gli osimani la prova del nove con la New Vallesina il 12 giugno.

Intervista con Alessandro Trillini (Avis Osimo)

Intervista con Daniele Antognoni (New Fantasy Team)

LA “STAMPAGGI” NON SI NASCONDE PIU’!
STENDE LA MINA “PERICOLOSA” CON UN 6 A 2 E PUNTA ALTO

Osimo, 7 giugno 2012: I miei amici di Castelfidardo non hanno paura di nulla, si sono dimostrati impauriti solo davanti alle solite esternazioni degli “addetti ai lavori”. D’accordo la scaramanzia, d’accordo l’essere i vincitori della coppa di lega, non lo dico io ma la dura legge dello sport (J.Cruiiff) . In questo che doveva essere un semplice e veloce articolino dai vari campi non ci doveva essere questa premessa o meglio questo mio“richiamo”, ma rimango convinto del fatto che non verrà neanche letto da quelli per cui l’ho scritto quindI, chiudo dicendo che da uomo di sport quale sono non capisco e purtroppo non tollero uscite alla “Maradona”fuori dal rettangolo di gioco in campionati come la Gold che della socialità del divertimento e del rispetto vive. Suggerirei di tramutare l’ ignoranza in grinta in mezzo al campo. Venendo alla partita (ormai sintetizzando veramente) la “Cenerentola” Pericolosa si presenta titubante al ballo di corte. La Stampaggi prese le misure impone il suo gioco, la velocità dei ragazzi di Appignano si incomincia a spegnere sotto il primo colpo di Taddei (al 5’). Pieragostini con un bel pallonetto scavalca Gennari in uscita pochi minuti dopo, il 3 a 0 arriva sempre ad opera di Pieragostini che dalla destra trova un proficuo diagonale
. La Pericolosa entra spesso palla al piede nell’area avversaria e impegna l’ottimo Chiorrini in interventi non facilissimi. La Stampaggi predilige la ripartenza e nella festa dei tiri liberiPieragostini sbaglia il primo
ma non il secondo. Il secondo tempo vede ancora i grigio neri a far gioco. Piccini devia in rete un tiro senza tante pretese di Angeloni al 7’, la barriera invece, la punizione di Pieragostini al 13’. Stura in un’azione di contropiede regala il goal (storico, in quanto il primo nella storia dell’ASD Pericolosa nei play off) al suo team. Palazzesi il secondo subito dopo da tiro libero. Il numero 7 avrebbe potuto animare il finale di questa gara se non si fosse fatto intercettare il secondo tiro libero da Chiorrini. Ora il Real Ancona …

Intervista con Niko Chiorrini (Stampaggi Castelfidardo)

Intervista con Damiano Stura (Pericolosa)

Roberto Marabini
www.sportware.org

Tags