Scontata la battuta, a farne le spese è la Coser Recinzioni che spreca troppe palle gol e non sfrutta la rosa limitata degli avversari

Osimo, 24 settembre 2011: Pronti, via alla Coppa di Lega, e nell’andata della sfida tra Coser Recinzioni e Pericolosa è quest’ultima ad avere la meglio per 4-3. La qualificazione è comunque aperta per la Coser che dovrà sicuramente aumentare la percentuale di realizzazione per sperare di ottenere la qualificazione al turno successivo.
Gran caldo al Cespo e pochissimi spettatori. Al quarto minuto la Coser Recinzioni è subito pericolosa con Kapxhiu che serve Feliciani che non riesce a superare il portiere Governatori. Dall’altra parte la Pericolosa passa in vantaggio al 6´ con un grande Andrea Palazzesi che si invola e scaglia un gran sinistro nell’angolino dove il portiere Carletti non può arrivare (1-0). Feliciani & Co. dimostrano di avere le polveri bagnate mentre la Pericolosa raddoppia con Piccini che riceve da un calcio d’angolo e scarica un bolide che si insacca alle spalle portiere. Kapxhiu colpisce la traversa con un colpo di testa all’indietro mentre la Pericolosa non si fa pregare e triplica con Stura che arriva alla conclusione tra due avversari riuscendo a battere il portiere Carletti (3-0). Il portiere Carletti evita la capitolazione con una stupenda parata con la mano destra in controtempo su una conclusione di Piccini. Nel finale di tempo a causa del gran caldo e della rosa limitata c’è un evidente calo fisico della Pericolosa. Al 22´ la Coser Recinzioni riesce ad accorciare le distanze con un sinistro di Marocchini che sbatte su un avversario beffando il portiere Governatori (3-1) ma la Pericolosa riesce a resistere agli assalti degli osimani.
Nella ripresa la Coser Recinzioni prova ribaltare il risultato ma la palla non ne vuol sapere di entrare. La Pericolosa è meno fresca rispetto al primo tempo ma cerca di attaccare in contropiede. Kapxhiu colpisce il palo dopo aver saltato il portiere Governatori. La situazione si sblocca solo al 17´ quando Volponi accorcia le distanze con un missile da fuori che colpisce il palo interno e si insacca. La Pericolosa però risponde subito prima con due traverse di Puccini e Palazzesi, poi ripristina le distanze segnando il 4-2 su calcio d’angolo con capitan Carducci che trova la deviazione vincente dopo che la palla era carambolata sul portiere Carletti. Nel finale stesso film del primo tempo con la Pericolosa sulle gambe che non riesce più ad arginare le incursioni degli osimani che però riescono soltanto ad accorciare le distanze con Feliciani che questa volta sugli sviluppi di un calcio d’angolo servito da Giubileo,
a tu per tu con il portiere non sbaglia
. Una rete che dà maggiori speranze alla Coser Recinzioni di poter ribaltare il risultato nella partita di ritorno.

Intervista con Andrea Palazzesi (Pericolosa)

 

Intervista con Iuri Carletti (Coser Recinzioni)


Marco Ghergo
www.sportware.org

Tags