RIAGGUANTA L’ARISTON LAB GAS NEL RECUPERO  E TRIONFA AI SUPPLEMENTARI

Montoro, 18 luglio 2014: Lardini conquista per la prima volta la Gold Cup Aziendale, sovvertendo un pronostico sfavorevole contro l’Ariston Lab Gas che aveva dominato il torneo. E’ la maturazione di una squadra giovane che trascinata dal suo capitano Carnevali, autore di 4 gol, è riuscita a trionfare dopo la semifinale raggiunta lo scorso anno. L’Ariston Lab Gas non ha bissato il titolo ma nel secondo tempo aveva ribaltato la partita e quasi a vincerla a pochi secondi dal termine. E’ anche grande il rammarico per non aver sfruttato alcune grosse occasioni sul vantaggio di 4-3.

Dopo pochi secondi dall’inizio l’Ariston Lab Gas passa subito in vantaggio con una combinazione Gatto-Zagaglia con quest’ultimo che supera il portiere Capogrosso in uscita. Sembra così ben indirizzarsi la finale per i giocatori di mister Cantori che forse hanno anche pensato che potesse essere più semplice del previsto, vista anche la vittoria nel girone iniziale contro gli stessi avversari. Ma così non è e al 6’ Lardini pareggia con Stacchiotti che pesca in area Carnevali che fredda il portiere Rossi con un semplice piatto destro. Al 9’ l’Ariston torna in vantaggio con Gatto che, servito a centro area da Grelloni, mette a sedere Capogrosso e lo batte con un tocco sotto delizioso (2-1). Lardini con i suoi veloci attaccanti preferisce agire di rimessa ed è più volte pericoloso, ma il portiere Rossi è bravo spesso a respingere. Al 17’ arriva il pareggio con Carnevali che riceve al limite dell’area da un calcio d’angolo e batte Rossi con un preciso diagonale di sinistro (2-2). Gatto si mangia il nuovo vantaggio al 20’, sfrutta un passaggio errato, salta anche il portiere ma si defila troppo e non riesce a segnare nella porta sguarnita. Ma è la serata di Carnevali che al 24’ salta mezza difesa e batte Rossi ancora con un diagonale di sinistro nello stesso angolino del secondo gol (3-2).

Nella ripresa Lardini parte ancora alla grande e costringe Rossi a respingere le conclusioni di Aliji, Carnevali e soprattutto di Accorroni lanciato in contropiede a tu per tu. L’Ariston però reagisce e con Gatto riacciuffa il pareggio che batte Capogrosso con un bel tiro di punta dal limite. L’Ariston riprende coraggio, mentre Lardini deve far riposare qualcuno del quintetto titolare e paga una minore profondità di panchina. Una stupenda azione di Grelloni sulla sinistra che serve a Palpacelli una palla solo da spingere riporta avanti l’Ariston Lab Gas (4-3). Grelloni è scatenato ed altruista, si invola nuovamente e serve ancora Palpacelli, che questa volta da due passi colpisce incredibilmente il palo. L’Ariston non riesce a chiudere la partita ancora con Grelloni che questa volta va al tiro a tu per tu con Capogrosso, ma il destro a giro si infrange sul palo. Scampati i pericoli Lardini si riorganizza per l’assalto finale. Rossi fa un miracolo contro Carnevali e Stacchiotti, ma quando sembrava oramai finita Carnevali beneficia di un paio di metri di libertà, si invola e di destro riesce a far passare la palla sotto il corpo di Rossi in uscita (4-4), segnando il quarto gol della serata che tra l’altro gli assicura anche il titolo di capocannoniere. Nel primo tempo supplementare Lardini sfrutta subito l’entusiasmo per il pareggio raggiunto e Aliji si invola in contropiede e batte Rossi con un destro potente che decide la finale (5-4). Nel secondo tempo supplementare l’Ariston ci prova, ma Grelloni non è nella sua serata più fortunata, riceve una torre di Minnetti ma il destro ravvicinato si stampa sulla traversa e Lardini può festeggiare la conquista della Gold Cup Aziendale.

Al termine, il presidente della Sportware Lorenzo Manuali ha premiato il miglior portiere del torneo, Paolo Rossi (Ariston Lab Gas), il capocannoniere Luca Carnevali (Lardini) e la finalista ed ovviamente i vincitori.

 

Le Foto


Gli Highlights


 

Intervista con Adriano Pellegrini (Lardini)


 

Marco Ghergo

www.sportware.org

Tags