BATTE IL SAN SEVERINO ED APPRODA IN SEMIFINALE CONTRO IL DOPPIO MALTO

Osimo Stazione, 29 maggio 2017: il Csm, fresco vincitore della Coppa di Lega supera il San Severino ai quarti playoff ed approda in semifinale dove incontrerà il Doppio Malto. La formazione di mister Cintioli ha mostrato tutta la sua forza con la compattezza del gruppo, la solidità difensiva e le numerose soluzioni offensive di tanti giocatori talentuosi contro un avversario ostico e pericoloso soprattutto nel duo d’attacco.

Parte bene il Csm con una conclusione di Guazzaroni che termina di poco a lato, ma al 5’ l’incursione di Dignani che viene atterrato in area da Merra. L’arbitro Merico non fischia il rigore, scatenando le ire del San Severino. Un rigore che, visto al replay, poteva starci. Il Csm non si scompone e dopo un minuto passa in vantaggio con una bella combinazione tra i Sampaolesi con Luca che conclude di destro per l’1-0. Poco dopo un’altra protesta del San Severino per un presunto fallo di mano di Tusino (le immagini non ci aiutano) ma il Csm in contropiede punisce il San Severino con Marco Sampaolesi, lanciato da Luca, che scaglia un destro sotto la traversa su cui il portiere Baruni non può nulla (2-0). Luca Sampaolesi gioca in scioltezza e colpisce il palo esterno con un bel sinistro da fuori. Al 12’ un’altra protesta del San Severino su un cross di Mitillo con la palla che colpisce Marco Sampaolesi, ma dal replay questa volta sembra che la palla non ha colpito il braccio. Nel ribaltamento di fronte il Csm rischia di punire ancora i settempedani in contropiede, ma Marco Sampaolesi spara alto il delizioso servizio di Breccia. Il Csm domina e Tusino dopo aver fallito un’ottima occasione, segna il 3-0 con un bel sinistro da fuori. Nel rinvio da centrocampo un gran sinistro di Sileoni sorprende il giovane portiere dei fidardensi, Zitti e dà nuova linfa al San Severino che accorcia ulteriormente le distanze con un sinistro da fuori di capitan Mitillo (3-2). Luca Sampaolesi colpisce una traversa ma al 18’ da un cross di Sileoni, Quagliuzzi segna di testa il clamoroso 3-3. Il Csm ritorna subito avanti con una bella sponda di Tusino per il destro di Breccia che fulmina Baruni (4-3). Il San Severino fa lo sforzo per trovare il nuovo pareggio, ma Dignani (che si era liberato dall’asfissiante marcatura di Merra) non colpisce bene il destro a tu per tu con Zitti e poco dopo è Quagliuzzi ad essere contrato dal muro difensivo dei fidardensi. Luca Sampaolesi colpisce il palo con un gran calcio di punizione e al 27’ è Marco Sampaolesi a liberarsi e scagliare un bel diagonale che riporta il Csm ad un più rassicurante doppio vantaggio. Zagaglia non tiene bassa la palla in una conclusione dal limite e nel recupero di tempo è Luca Sampaolesi a segnare uno splendido calcio di punizione per il 6-3.

Nella ripresa il Csm è in controllo mentre il San Severino non sembra avere la forza per un recupero come fatto nel primo tempo, se non per due-tre sgroppate di Petrocchi che però non impensieriscono Zitti. Poi al 15’ Dignani servito da un colpo di testa all’indietro di Ficosecco segna il 6-4 dando qualche speranza al San Severino. Ma il Csm piazza un uno-due che chiude definitivamente il match. Al 20’ Baldi finalizza una bella azione di squadra con un sinistro da dentro l’area e dopo due minuti realizza un calcio di rigore decretato dall’arbitro Merico per un fallo di mano ravvicinato di Mitillo. Si ravvivano le proteste dei settempedani non tanto per il rigore dato al Csm, ma per i rigori non decretati ad inizio gara. Il punteggio viene stabilito nel finale per un gol di Dignani (bella girata in area) ed il definitivo 9-5 di Marco Sampaolesi che salta il portiere in uscita “avventata” e realizza la tripletta personale.

Csm: 1 Zitti, 12 Ragni, 2 Anconetani, 3 Merra, 4 Breccia, 5 Ballarini, 6 Ficosecco, 7 Guazzaroni, 8 Tusino, 9 Sampaolesi M., 10 Baldi, 11 Badaloni, 15 Sampaolesi L.

 

San Severino: 1 Baruni Q., 3 Quagliuzzi, 6 Mitillo, 7 Baruni R., 8 Giorgi, 9 Dignani, 10 Zagaglia, 11 Sileoni, 14 Falasca, 15 Petrocchi

 

Le Foto

Powered by flickr embed.

 

Gli Highlights


 

Intervista con Lorenzo Baldi (Csm)


 

Marco Ghergo

www.sportware.org

Tags