Montoro, 6 luglio 2012: Nel quarto turno della prima Gold Cup Aziendale organizzata dalla Sportware, la Paima, con il pareggio nel recupero, ferma l’Ariston 1 e fa vedere che sarà un osso molto duro nell’eventuale prossima semifinale. Nulla possono Ariston 2 e Icoc contro rispettivamente Ariston 3 e Canali

Ariston 3-Ariston 2 6-1: Nel primo tempo mette subito le cose in chiaro l’Ariston 3 con Maiolatesi che si accentra, gran sinistro che colpisce il palo e Battistoni ribadisce in rete. L’Ariston 2 reagisce immediatamente con Tateo che serve Taffi che batte con un piatto destro il portiere Rossi (1-1). L’Ariston 3 ritorna in vantaggio ancora con Battistoni che vede il portiere Pierpaoli che ha lasciato incredibilmente la porta sguarnita e lo beffa con un pallonetto dalla difesa (2-1). Il gioco è sempre comandato dall’Ariston 3 ma l’Ariston 2 è pericolosa soprattutto in contropiede con l’ottimo Tateo. L’Ariston 3 piazza l’uno-due decisivo prima della fine del tempo grazie a Maiolatesi che prima serve Pigliapoco sulla linea di porta, poi con la suola mette fuori tempo sia portiere che difensore e deposita a porta vuota (4-1). Nella ripresa l’Ariston 2 è pimpante sempre con Tateo che ingaggia un vero e proprio duello con il portiere Rossi che però respinge sempre le conclusioni
. Ci prova anche Pieroni con un bel colpo di testa all’indietro ma la palla sfiora il palo. L’Ariston 3 chiude i conti con Pigliapoco che serve capitan Minnetti che in spaccata insacca il 5-1. Il risultato finale è fissato da Battistoni che trasforma un calcio di rigore
(6-1)

Intervista con Lorenzo Minnetti (Ariston 3)

Canali-Icoc 5-1: Parte subito forte Canali con capitan Pieroni che fulmina il portiere Figurella con un sinistro fulminante. Il raddoppio arriva subito dopo sempre con Pieroni che ribadisce in rete un’azione di Radison fermata da Figurella (2-0). L’Icoc reagisce e al 9’ trova la rete di Freddo che infila il portiere Pacini con un preciso piatto destro dal limite (2-1). Al 15’ Canali si porta sul 3-1 con Biboski che ribadisce in rete una respinta di Figurella
su una punizione del solito Pieroni. D’Alesio è sfurtunato, prima prende un palo poi una traversa ma è il portiere Figurella assoluto protagonista che tiene in partita l’Icoc fermando ogni conclusione degli avversari che gli arrivano da tutte le parti. Un risultato che sta molto stretto a Canali che parte ancora più forte nella ripresa, ma Biboski colpisce il palo. L’Icoc rischia di segnare con Gjeta che calcia da fuori, il portiere Pacini si fa scappare la palla sotto la suola che però colpisce il palo. Figurella non solo respinge tutto quello che gli capita ma parte anche palla al piede, sorprendendo gli avversari, serve Serrani davanti al portiere che però non riesce ad inquadrare la porta. Biboski sulla destra si invola mette al centro per D’Alesio che di prima intenzione questa volta fulmina Figurella (4-1) mettendo al sicuro il risultato. D’Alesio si ripete con un gran diagonale che fissa il risultato (5-1) e sul finale colpisce uno spettacolare palo interno con un tiro devastante dal fallo laterale.

Intervista con Luca Pieroni (Canali)

Ariston 1-Paima 4-4: La Paima parte sicuramente meglio, più aggressiva ed offensiva, desiderosa di recuperare punti in classifica, pericolosa soprattutto con conclusoni da fuori di Lombardi che impegna il portiere Pieretti. Ma è l’Ariston 1 a passare in vantaggio con Coppari che riceve da calcio d’angolo e realizza con un tiro di punta che toglie il tempo a difensori e portiere Marabini (1-0). La Paima è sempre pericolosa con Lombardi che ingaggia una vera e propria sfida con Pieretti che respinge tutte le conclusioni, ma con il vantaggio l’Ariston 1 prende fiducia, aumenta il livello del gioco e rischia di raddoppiare con Gatto che scende e scaglia un destro che si stampa sul palo. La Paima trova il pareggio con Tantucci che calcia un fallo laterale forte al centro e trova la deviazione nella propria porta di capitan Motti (1-1). L’Ariston 1 ritorna in vantaggio ancora con Coppari, che corona una bella azione di squadra e batte Marabini e prima della fine del tempo colpisce una traversa con Trozzi
servito su un calcio di punizione in seconda. Nella ripresa l’Ariston 1 è decisa a fare l’allungo decisivo e dopo un palo colpito da Brandoni, è Gatto a scagliare un destro sotto la traversa (3-1). La Paima accorcia le distanze con un piatto sinistro di Mazzieri che sfrutta una punizione battuta velocemente a sorpresa di Tantucci e poco dopo Lombardi si incunea da solo davanti a Pieretti ma non riesce proprio a sbloccarsi
, bravo il portiere a respingere con i piedi. Al 25’ Trozzi batte Marabini con un destro a giro sul secondo palo (4-2) e sembra chiudere i conti ma la Paima reagisce veementemente e Lombardi, nel recupero si sblocca improvvisamente. Prima accorcia le distanze con una conclusione deviata che spiazza Pieretti poi a pochi secondi dal termine pesca il tiro che dà l’insperato e meritato pareggio alla Paima che è decisa a difendere il titolo conquistato la scorsa stagione.

Intervista con Andrea Marabini (Paima)

 

Marco Ghergo
www.sportware.org

Tags