IL VPR IMPIANTI IN RIMONTA APPRODA IN SEMIFINALE

Osimo Stazione, 31 maggio 2011: Il Vpr Impianti supera i Catafalco (5-3) ed approda in semifinale contro il Cral Fincantieri. Nell’altro playoff La Botte Che Ride, acciuffa il pareggio al termine dei supplementari ed elimina i campioni uscenti dell’Auchan, trovando in semifinale ancora il Csm per una riedizione della finale di Coppa di Lega.
Il Vpr Impianti parte subito bene con una bel tiro a giro di Socionovo, ma il portiere Aloia si allunga bene e respinge. Sono i Catafalco però a passare in vantaggio improvvisamente con una incursione in area di Zepponi che viene servito con una palla filtrante, si ritrova tutto solo davanti al portiere Scoponi e lo batte con un destro nell’angolino. Il Vpr ci mette impegno ma riesce ad impegnare Aloia solo con conclusioni da lontano, in una di queste è bravo Fraternale a scagliare un tiro potente, ma per il resto i Catafalco si difendono con l’esperienza senza troppi patemi. Al 16’ arriva il raddoppio degli ex campioni nazionali, con una stupenda azione di squadra, tutta di prima con Belleggia che pesca a centro area ancora Zepponi che insacca sotto la traversa. La reazione del Vpr Impianti è immediata con Bernacconi che entra in area e batte con un sinistro nell’angolino Aloia. Il Vpr si scuote ed attacca in massa e perviene al pareggio grazie ad un’indecisione difensiva con Fraternale che anticipa portiere, difensore ed insacca con una zampata (2-2). Al 27’ la svolta del match. Su un calcio d’angolo di Traferri,D’Andrea si coordina ma la deviazione termina sul palo. Sul ribaltamento di fronte, contropiede fulmineo del Vpr eSocionovo finalizza depositando in rete il 3-2.
Nella ripresa i Catafalco cercano di raggiungere il pareggio, ma le loro azioni non impensieriscono più di tanto la retroguardia nero-verde che è sempre pronta a ripartire con ficcanti contropiedi. I Catafalco ci provano con un bel calcio di punizione di Montesi al 24’ ma Scoponi è bravo ad alzare sopra la traversa. Al 26’ il Vpr chiude la pratica, con Fraternale che veste i panni di Maicon e mette al centro perBernacconi che non deve far altro che spingere a porta vuotae poco dopo lo scatenato Fraternale viene atterrato in area,Bernacconi si fa prima parare il rigore da Aloia, ma poi ribadisce in rete il 5-2. Nel finale Zepponi segna la tripletta personale ed il gol che fissa il punteggio finale di 5-3.

 

Marco Ghergo
www.sportware.org

Tags