Osimo Seven e Filottrano Five Football, vincitori rispettivamente della serie B Osimo Stazione e serie B girone Germania

Innanzitutto complimenti per la vittoria del campionato. Mi fai una breve presentazione della squadra, fondazione, spirito, ecc:

Guri Kjedi (Osimo Seven): Io sono l’organizzatore della squadra, ho giocato sempre a calcio sin da quando avevo 6 anni, andando avanti, con le delusioni che ti arrivano dalle società di calcio, ho detto basta decidendo di fare una squadra che potesse dare possibilità un po’ a tutti, forti e meno forti. Il primo anno siamo nati come squadra di calcetto, poi abbiamo visto che il calcetto non fa per noi, visto che siamo abituati a giocare a calcio, così abbiamo deciso di provare con il calcio a 7

Francesco Casarola (Filottrano Five Football): La squadra è stata fondata all’inizio dell’estate scorsa, da un’idea mia che sono il presidente (sulla carta, ma siamo tutti importanti uguali) e dall’attuale capitano. Era una squadra che c’era già lo scorso anno, si sono aggiunti alcuni elementi dalla ex Real Filottrano. La stagione è stata abbastanza buona.

Quale è stato il momento più bello e decisivo della stagione?

Guri Kjedi (Osimo Seven): La vittoria della penultima giornata ottenuta contro l’FC Orange che ci ha dato la vittoria del campionato, ottenuta con tante assenze e grazie a chi durante l’anno ha giocato di meno

Francesco Casarola (Filottrano Five Football): La vittoria con la seconda in classifica (Anfield), una partita molto chiusa vinta di misura (1-0)

Il momento più brutto?

Guri Kjedi (Osimo Seven): Quando abbiamo perso la nostra punta principe, Antonio Guzzi, quando per vari motivi, per colpa dell’arbitro, per colpa nostra, non siamo riusciti ad accettarlo

Francesco Casarola (Filottrano Five Football): La sconfitta contro la Dinamo Filottrà, che abbiamo preso troppo sotto gamba

Quale è stato il giocatore più importante nella vostra squadra? 

Guri Kjedi (Osimo Seven): Fondamentalmente giocatori importanti in particolare non ci sono, in quanto è una squadra formata da ragazzi con tanta voglia. Ognuno, al momento giusto ha fatto il suo dovere. Lo stesso Antonio Guzzi, 43 gol in 10 partite, l’ha fatto grazie ad una squadra che aveva dietro

Francesco Casarola (Filottrano Five Football): Due giocatori su tutti, il difensore Tantucci ed il capocannoniere Trozzi che è stato decisivo in partite difficilmente sbloccabili

Il giocatore avversario che più ti ha impressionato?

Guri Kjedi (Osimo Seven): Luca Gobbi della Mt Costruzioni, che abbiamo incontrato in coppa e qualche giocatore del Real Roxy Pub

Francesco Casarola (Filottrano Five Football): La squadre sono abbastanza organizzate ma nessun giocatore in particolare esce fuori a livelli più alti

Obbiettivi della prossima stagione?

Guri Kjedi (Osimo Seven): Arrivare tra le prime in serie A e vincere la coppa di lega, visto che quest’anno ci è sfuggita la finale negli ultimi minuti (contro Mt Costruzioni in semifinale, ndr)

Francesco Casarola (Filottrano Five Football): Cercare due-tre elementi per sistemare un po’ la squadra e conquistare i playoff visto che è una squadra collaudata da tempo

Come valuti nel complesso l’organizzazione della Gold Cup e quali cose miglioreresti?

Guri Kjedi (Osimo Seven): Nel complesso buona, da migliorare qualche arbitro da fargli fare qualche corso di aggiornamento di comportamento nel non provocare i giocatori. A volte sono troppo protagonisti, anche quando sbagliano

Francesco Casarola (Filottrano Five Football): L’organizzazione è abbastanza buona io migliorerei il fatto che con quattro gironi di serie A ed uno di B ci sono squadre di A che meriterebbero di stare in serie B e viceversa alcune squadre di B che meriterebbero la A. Insomma sono mescolate non con criteri di merito

Interviste di Marco Ghergo
www.sportware.org

Tags