DECIDE CAMPETELLA CONTRO UNA GRANDE WLF

Osimo, 26 maggio 2011: Pubblico delle grandi occasioni al Cespo per i primi turni dei playoff. Tanti rappresentanti delle squadre partecipanti spettatori poco disinteressati. Nella prima partita il Sir William/Bar Ida ha liquidato il Palmary Bar (4-2), ma il pubblico è aumentato ancor più per il secondo match che vedeva impegnata la Gsa Castelfidardo, la squadra che molti, nelle nostre interviste di presentazione ai playoff, hanno indicato come una delle favorite.
Il pubblico ha però ammirato anche un grande Wlf che pur privo dello squalificato capitan Paccamicci, entra in campo determinatissimo. Gli osimani, impongono sin da subito un ritmo elevato, nonostante la loro carta d’identità non più florida. Il Wlf controlla il gioco, Trillini ha un paio di occasioni mentre la Gsa si difende e riparte in contropiede. Bomber Campetella sembra che non trovi spazi, ben marcato da Ulisse, ma improvvisamente all’8’ trova l’assist per Pesaresi che è bravissimo a girare in area di prima intenzione battendo il portiere Frontalini. Dopo pochi minuti il Gsa Castelfidardo raddoppia, ancora con Campetella che serve a destra l’inesauribile capitan Perucci che fredda Frontalini con un bel diagonale (2-0). Un uno-due terribile, aggravato dal fatto che al 12’ Campetella triplica con un bel tiro da fuori (3-0). La partita sembra segnata ma il Wlf reagisce, si getta in avanti ma il Gsa si difende bene e quando gli osimani arrivano alla conclusione c’è il portiere Ragni che è concentratissimo. Il Wlf accorcia le distanze sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Paolini che approfitta di un’incertezza di un difensore, si infila e beffa tutti con un tocco di esterno destro (1-3). Il Wlf prende ancora più coraggio e Provenziani prima impegna Ragni, poi si invola sulla sinistra mette al centro per Trillini che tutto solo deposita in rete il 2-3 riaprendo la partita e prima della fine del tempo il Wlf ha l’occasione per pareggiare ma Provenziani calcia fuori il tiro libero dai 10 metri.
Nella ripresa, la Gsa Casterlfidardo è più intraprendente non lasciando il pallino sempre nelle mani del Wlf. Capitan Perucci segna dopo una splendida volata, ma purtroppo l’arbitro fischia il fallo subito prima che il giocatore calci in porta. Campetella ci prova su punizione, ma Frontalini ci mette il piede sventando la conclusione indirizzata sull’angolino. Al 6’ il Wlf riaggancia incredibilmente la Gsa Castelfidardo con Trillini che dal limite si gira e “buca” Ragni (3-3). Con il passare dei minuti Campetella diventa sempre più pericoloso in contropiede, in quanto gli osimani, complice un po’ di stanchezza, sbagliano qualche passaggio di troppo, prestando il fianco alle doti atletiche di Campetella. Prima Perucci colpisce il palo, poi Campetella, anticipa Ulisse, si invola in contropiede a tu per tu ma grazia il portiere subentrato Bonomo sparando incredibilmente alto. Al 15’ all’ennesima palla persa in attacco dal Wlf però Campetella non perdona, si invola di potenza e scaglia un gran diagonale che colpisce il palo interno e si insacca per il preziosissimo 4-3. Il Wlf non ha più le energie per rispondere e Campetella chiude i giochi con un gran tiro da fuori (5-3). Trillini ha un paio di occasioni per accorciare prima con un diagonale che termina fuori di poco, poi con una conclusione a tu per tu respinta da Ragni, ma Campetella, allo scadere fissa il risultato finale sul 6-3 con un tiro libero devastante. Ed ora ai quarti la sfida con i Futsal Gunners.

Marco Ghergo
www.sportware.org

Tags