Spazza via un rimaneggiato Catafalco e vola sempre più in alto

Osimo Stazione, 9 marzo 2012: Dopo il successo con l’ex capolista Cral Fincantieri, l’Atletico Porto Recanati si ripete e sconfigge anche la nuova capolista Catafalco. Pantalone e Simonacci superstar, ma il compito è stato troppo agevole (15-2) anche perché gli anconetani si sono presentati in formazione rimaneggiata e senza cambi.
Pronti via e l’Atletico Porto Recanati passa subito in vantaggio con il bomber Pantalone che scaglia un destro dal limite. Il raddoppio arriva subito dopo con Simonacci che in area colpisce di tacco, il difensore non riesce a rinviare in tempo, i Catafalco protestano ma l’arbitro convalida. I Catafalco non sono entrati in partita mentre il Porto Recanati segna il 3-0 già all’8’ minuto con Pantalone che trova una sfortunata deviazione del difensore che beffa il portiere. I Catafalco provano a scuotersi ma è l’Atletico Porto Recanati a sfiorare a più riprese la rete soprattutto con Ajdini che davanti al portiere cerca di batterlo con un cucchiaio ma la palla scavalca di pochissimo la traversa. I Catafalco provano ad attaccare ma l’Atletico Porto Recanati in contropiede rischia di chiudere già nel primo tempo la partita. Traferri non sfrutta una buona punizione dal limite mentre il Porto Recanati va sul 4-0 con il duo Simonacci-Pantalone. Il primo s’invola e serve Pantalone che non ha nessuna difficoltà ad insaccare con un piatto sinistroPantalone si ripete poco dopo quando viene inbeccato da Cameranesi e fulmina il portiere dal limite dell’area. Prima della fine del tempo i Catafalco segnano il primo gol con un bel sinistro di Traferri che colpisce il palo interno si insacca (5-1).
Nella ripresa la musica non cambia, i Catafalco sono demoralizzati mentre l’Atletico Porto Recanati va sul 6-1 con una conclusione di Montironi deviata da un difensore che spiazza al portiere. La partita è oramai sepolta e Simonacci segna il 7-1 con un gran destro all’incrocio. La partita è lunghissima, l’Atletico continua a macinare gioco e gli anconetani sprofondano. È Giorgetti a realizzare l’ 8-1, entra in area, rientra sul destro e batte il portiere. Il 9-1 è di Simonacci che riceve palla da un difensore avversario ed insacca con un destro dal limite. In rapida sequenza arrivano quattro reti di Pantalone. Protegge la palla dall’uscita del portiere e lo batte girando di sinistro nella porta sguarnita,devia di testa un bel cross dalla trequarti , ruba palla ad un difensore e batte il portiere di sinistro , segna di testa un servizio su punizione di Simonacci (13-1). I Catafalco accorciano grazie a Temperoni che devia un calcio d’angolo nella propria porta e negli ultimi minuti c’è gloria per Coia che viene servito in area e realizza con un esterno destro. Il risultato finale viene fissato da Simonacci con un sinistro di punta dal limite (15-2).
Un risultato pesantissimo che lancia l’Atletico Porto Recanati nella zona playoff mentre i Catafalco devono dimenticare al più presto e ripartire.

Intervista con Antonio Pantalone (Atletico Porto Recanati)

 

 

 

Marco Ghergo
www.sportware.org

Tags