I giallorossi rompono l’equilibrio nei minuti finali.

Osimo, 19 novembre 2011: Novembre 1988, l’Inter dei record del Trap affronta il Cesena a San Siro. Calcio d’inizio dei nero-azzurri, palla a Matteoli che vede il portiere cesenate fuori dai pali, “fiondata e goal!” Passarono 10 secondi e tanto bastò per vincere sui romagnoli. Novembre 2011,CE.S.P.O, si affrontano Somipress e Bios nella settima giornata di campionato del Girone Serie A Brasile GC 5. Calcio d’inizio per la Somipress, Boarini si invola verso la porta avversaria, “fiondata e goal!”, di secondi ne passano 12 (dodici) e i rossi castellani si ritrovano in vantaggio. 1-0 palla al centro,chissà se a qualche presente “attempato” gli sia sfiorata questa similitudine… Si invertono i ruoli, ora sono i giocatori della Bios a centrocampo a far ripartire il gioco, ancora increduli dal goal preso a freddo. Due tocchi, palla a Gabbanelli che senza pensarci tanto punta la porta della Somipress e di rabbia agguanta il pareggio dopo soli 40 secondi! Se il buon giorno si vede dal mattino..mettetevi comodi lo spettacolo ha inizio! La partita sin da subito si presenta vivace, i ritmi sono alti e come spesso accade l’errore è dietro l’angolo, così è per Boarini che con un retropassaggio sbagliato a favore di Gabbanelli fa venire i brividi alla propria retroguardia. Il cronometro fa un giro di lancette e Gabbanelli (ancora lui) si ritrova a tu per tu con Sturba ma è quest’ultimo a dirgli di no. In questa fase di gioco è la Bios ad avere una leggera supremazia del campo e tutto cio’ si concretizza al 9′ quando spetta a Moroni ribaltare il passivo (tremendo) iniziale; è suo il goal che porta in vantaggio i giallorossi. La reazione della Somipress non si fa aspettare. Cerasa nei pressi della lunetta del calcio d’angolo butta al centro per D’Andrea che di sinistro sfiora il palo. Tra un colpo di testa alto di Vitale e un retropassaggio sbagliato sempre di quest’ultimo si va verso la metà del primo tempo, quando una Somipress in cerca di idee chiede il time out. Alla ripresa del gioco pero’ i benefici della pausa li ha la Bios, che con Gabbanelli sfodera un gran tiro deviato in angolo e nell’azione successiva sempre il bomber di razza giallorosso con un palo-goal porta a 3 le reti per la sua squadra. A questo punto per la Somipress non resta che attaccare a testa bassa in cerca del pareggio ed i frutti arrivano subito con due calci di punizione. Il primo infrantosi sulla barriera ed il secondo invece va a segno tra le proteste degli osimani della Bios che reclamavano una battuta in seconda. L’autore del goal è D’Andrea. La Bios non ci sta ed alza il baricentro dell’azione facendo pressing a tutto campo, Vitale spara alto,Gabbanelli produce un tiro centrale neutralizzato dal portiere e Braconi Stefano sciupa un’occasione d’oro consegnando il pallone tra le braccia di Sturba; ma l’occasione più ghiotta è tra i piedi di Vitale al 24′ che con una finta si libera dell’avversario per il tiro ma questo si schianta contro il palo! Dopo una punizione senza esito degli osimani si va al riposo con il risultato di 3-2 per la Bios. Al rientro in campo, i ragazzi della Somipress sembrano rigenerati, ora sono loro che conducono il gioco ma proprio nel momento migliore dei castellani è Braconi Andrea della Bios ad andare vicinissimo al goal che al 29′ da solo davanti al portiere non riesce a superarlo per insaccare l’allungo osimano. Nonostante tutto la Somipress ci crede ed insiste alla ricerca del pareggio che arriva due minuti dopo grazie ad un tiro di Gabbanelli F. deviato dalla difesa dei senza testa, 3-3. Si lotta ad armi pari, la tensione agonistica sale ed arrivano i primi provvedimenti arbitrali, ammonizione di Gabbanelli F. per un fallo su Cola. La Bios si risveglia e dopo l’1-2 terribile degli avversari riprende a macinare gioco creando tre occasioni in serie,la prima con Braconi Andrea che in contropiede con una finta si libera e va al tiro sfiorando il palo di destra, la seconda con un tiro da fuori di Moroni e in ultimo con un’occasionissima sempre di Braconi Andrea che si vede salvato il tiro sulla linea da Gabbanelli F. Rientra in campo Gabbanelli (il migliore in campo a nostro avviso)e la Bios si gioca il tutto per tutto spingendosi in attacco, liberando il fianco ai contropiedi della Somipress ed in uno di questi su passaggio di Cerasa,Boarini va vicino al goal del pareggio. La svolta della gara arriva nell’azione successiva quando Braconi Andrea porta in vantaggio la Bios a pochi minuti dalla fine. La partita oramai sembra non avere più nulla da dire ma non è cosi,’ perchè la Somipress imbastisce con Cerasa l’ultimo disperato attacco che con un passaggio filtrante libera Boarini al tiro ma Bottegoni risponde presente. Scorrono i titoli di coda mentre capitan Valeri scatta sulla fascia, cross al centro per Gabbanelli che conclude su Sturba il quale non trattiene e serve involontariamente l’assist per il goal “dell’avvoltoio Gabbanelli” che scrive cosi’ “The end” ad un match ricco di emozioni e divertente alla vista dei presenti al CE.S.P.O. Miglior giocatore in campo come detto Gabbanelli,mentre nelle file della Somipress notevole è stato l’apporto di Cerasa. Con questo risultato la Bios sale a 14 punti nelle vette dell’alta classifica, mentre la Somipress resta in una posizione anonima a 6 punti, troppo pochi per quello dimostrato oggi in campo
Video: Retropassaggio sbagliato a favore di Gabbanelli
Video:D’Andrea sfiora il palo
Video: Punizione sulla barriera
Video: Gol di D’Andrea su punizione
Video: Occasionissima di Braconi salvata sulla linea

 

 

 

Alessandro Pangrazi
www.sportware.org

Tags