CON IL “FAMO RIDE” AGGUANTA UN PAREGGIO NEL FINALE.

Monte San Vito, 26 gennaio 2012: Che i chiaravallesi non stavano passando un periodo di forma lo si sapeva, ma che sostanzialmente non avessero un gioco questo non lo si poteva davvero immaginare. La “Famo Ride Group” ha imposto quasi da subito le proprie volontà tattiche; appoggio sulla punta, sostegno, e molta molta attenzione in fase difensiva. Nei primi minuti sembrerebbe la Goodfellas a forzare con il solito Bartozzi al 5’ che scalda le mani a Santoni centralmente. Tutto finisce li. Le poche idee e le molteplici “leziosità” dei blu, danno il la alle iniziative del team di Jesi. Al 6’ il bomber Armillei di forza va in goal centralmente. Con l’ottimo Bernardi tra i reparti i rosa nero creano in abbondanza ma sprecano anche in abbondanza! (Su tutte clamorosa l’occasione davanti alla porta di Amici al 16’). Mentre Sernani e Giuliani si alternano a dare “sportellate” a Armillei, questo fa i conti con la propria mancanza di fiato. Nella ripresa le cose non cambiano di molto. Carotti non fa la differenza come al solito e Amici dall’altra parte va in goal con un bel tiro radente il palo. Poco prima Bernardi al 8’ prende il palo con un tiro dalla distanza. L’accoppiata difensiva Mazzarini Mei lavora bene chiudendo tutti li spazi e disimpegnando sempre con palla al piede. Carotti approfitta dell’unico svarione difensivo e accorcia. (1-2) Ma è solo un fuoco di paglia, in contropiede servito egregiamente da Mei, Armillei realizza. La Famo Ride Group sembrerebbe mettere il sigillo all’incontro, ma i ragazzi di mister Giuliani si svegliano con un bel colpo dalla trequarti di Starna quando mancano 4 minuti alla fine. Santoni mette qualche pezza sugli assalti dei blu (bello l’intervento d’istinto su Starna al 23’). L’estremo jesino verrà superato un minuto più tardi da Bartozzi servito da calcio d’angolo. La Good preme fino alla fine e Santoni blocca all’ultimo secondo ancora su Carotti .È pareggio, che forse fa vedere il bicchiere mezzo vuoto più alla Famo Ride stavolta. Sottolinea ancora di più la stagnazione del gran margine di miglioramento della squadra di Chiaravalle, che individualmente in tecnica ancora qualcosina d’importante possiede. Un plauso all’amico Armillei della “Famo”che con dieci anni di più dieci chili di più rimane ancora un combattente da centro area alla vecchia maniera.

 

Intervista con Luca Armillei (Famo Ride Group)

 

  Intervista con Luca Giuliani (Goodfellas)

 

 

 

Roberto Marabini
www.sportware.org

Tags