VINCE SOFFRENDO 6 A 4 CON LA “MINA” HELLAS CON 5 RETI DEL SUO CAPITANO

Chiaravalle, 21 aprile 2012: Bellissima partita. Avvincente dinamica e tatticamente interessante. I giallo blu di mister Montanari vera e propria mina vagante di questo girone si opponeva alla terza in classifica l’Osteria la Coppetella desiderosa di non perdere contatto con le prime del girone. Moretti al solito doveva far fronte anche alle ormai arcinote mancanze d’organico (nonostante una sana fusione con la fu “Ottica più), schiera una “rocciosa” e alquanto lenta difesa con il suo solito “old boy” Carletti a predicare il calcio d’esperienza in avanti. Al 2’ Grusso rompe gli indugi subito con un’azione prepotentemente insistita e direziona il match dalla parte jesina. L’Hellas non subisce il colpo a freddo, anzi. I chiaravallesi si scuotono trovando un buonissimo pressing e un eccelso giro palla. Il pareggio è nell’aria e arriva con Pierpaoli al 8’. Devono passare alcuni minuti prima che l’uomo partita Carletti regala una perla delle sue. Da una punizione a lui toccata, il capitano dei giallo grigi finta il tiro di destro si sposta la palla sul sinistro e fulmina il povero Giuliani
(chiamato ancora una volta ad inventarsi portiere).Nonostante il mastino Mori a tallonarlo, Carletti al 19’ trova un pertugio tra le maglie della difesa avversaria e con spiccata audacia cerca e trova un altro gran bel goal. (3-1). Stacchiotti aveva salvato a terra per ben due volte su pericolosissime incursioni centrali di Messina, ma nulla può su quella di Pierpaoli che nuovamente lo trafigge. Si va a riposo con una gara ancora apertissima e rimarrà tale fino a pochissimi minuti dalla fine. Ma andiamo per ordine. Carletti al 6’ raccoglie a volo sulla sinistra il rilancio del proprio portiere e in diagonale si aggiudica di diritto l’aggiunta di “gold” nel sopranome da me affibbiatogli. Goal di fattezza immensa. Rocchegiani e compagni non mollano, si avvedono che gli “stantuffi”Grilli e Grusso sono all’estremo e con l’uscita per infortunio di Litti la Coppetella potrebbe anche cedere. Al 16’ Federici sullo stretto imbarazza Pellonara e riporta sotto la propria squadra siglando la terza rete. Al 19’ e al 21’ dopo un fittissimo pressing alto dell’Hellas arriva l’uno due di “old GOLD boy” Carletti che in fotocopia nella zona ormai a suo nome (sulla sinistra poco fuori l’area) di destro trova la diagonale. Impavidamente Rocchegiani (al solito uno dei migliori dei suoi) va in goal sul filo dello scadere.”Pop” in dribbling porta a 4 le reti per l’Hellas. Termina quindi 6 a 4 per la Coppetella che spera di contare nel rientro di qualche suo infortunato per le fasi conclusive di questo campionato che la vede giustamente e nuovamente tra le protagoniste. Brava l’Hellas che con qualche piccolo ritocco…basterebbe un portiere di ruolo eh!

 

Intervista con Daniele Dal Mastro (Hellas Chiaravalle)

Intervista con Floriano Moretti (Osteria La Coppetella)

Roberto Marabini
www.sportware.org

Tags