LA MOTIVAZIONE FA LA DIFFERENZA, MA NEL FINALE ROSCIANI RISCHIA GROSSO

Montoro, 12 luglio 2013:  Rosciani batte la Paima e conquista la semifinale contro Lardini. Non è stata la solita Paima che, essendo già qualificata, forse ha badato più a non prendere ammonizioni, ma nella ripresa ha avuto uno scatto d’ orgoglio e per poco non è riuscita a vincere. Per Rosciani una gran prestazione con le due triplette di Ciccarelli e Coppari e tanto cuore per resistere nel finale alla reazione della Paima.

Rosciani passa subito in vantaggio con un tiro da lontano di Ciccarelli che trova una deviazione che inganna il portiere Marabini. La Paima pareggia al 5’ con una bella azione finalizzata dal bomber Lombardi (1-1). La Paima cerca di fare gioco, ma in contropiede Rosciani è più incisivo e sfiora il gol prima con Vescovo che calcia fuori da buona posizione, poi con Ciccarelli che prende il palo con un gran tiro. Ciccarelli si rifà all’11’ quando su calcio di punizione, ribadisce di sinistro in rete la respinta della barriera (2-1). La Paima attacca ma scopre il fianco in contropiede, ma Rosciani non riesce ad allungare soprattutto con Pandolfi che, in contropiede, servito da Coppari non riesce a centrare la porta sguarnita da posizione defilata. La Paima ne approfitta e ritorna in parità sempre con Lombardi che batte il portiere Bagnarelli con un gran esterno destro (2-2). Vescovo spreca un paio di occasioni, ma poi ci pensa ancora Ciccarelli, in evidente stato di grazia, a riportare avanti i gialli con una bordata da lontano che Marabini può soltanto guardare (3-2).

Nella ripresa la Paima prova a riportarsi in parità ma Bagnarelli respinge le conclusioni di Ballorini, di cui una a colpo sicuro da due passi. Rosciani, in contropiede segna il 4-2 con Coppari che si libera di un difensore e batte Marabini con un tocco delicato. La Paima traballa e Rosciani affonda i colpi, prima colpisce un palo con Vescovo poi segna il 5-2 con Coppari che ribadisce in rete un tiro di Vescovo che aveva colpito un altro palo. La Paima non accetta la sconfitta e dopo il timeout, ha una reazione d’orgoglio. Angeletti suona la carica con un gran tiro all’incrocio (5-3), e al 20’ lo stesso Angeletti serve Capomagi a centro area che non ha nessuna difficoltà a battere Bagnarelli (5-4). Subito dopo arriva il pareggio su un calcio di punizione deviato dalla barriera di Lombardi (5-5). Rosciani serra le fila, un altro gol e sarebbe eliminato, ma la Paima vuole vincere e fa tremare gli avversari con capitan Tantucci che dopo uno scambio con Angeletti scaglia un gran destro che colpisce il palo interno. Rosciani non riesce più ad uscire, si difende con i denti mentre la Paima sfiora ancora il vantaggio con Angeletti che serve Mazzieri che non si capisce come non riesca a buttare in rete la palla. Nel recupero mette fine alla sofferenza Coppari che, forse commette fallo su Lombardi, l’arbitro non fischia, la palla rimane lì e ne approfitta per battere con un esterno destro Marabini sancendo il risultato finale che fa approdare Rosciani in semifinale come terza classificata. Per la Paima ora c’è l’ostacolo Ariston Thermo Lab Gas mentre Rosciani sarà l’outsider contro Lardini.

Le Foto


Gli Highlights


Intervista con Lorenzo Ciccarelli (Rosciani)


 

Marco Ghergo

www.sportware.org

Tags