Osimo Stazione, 27 ottobre 2011: L’Assicurauto batte il Joy’s Cafè (6-2), colleziona la terza vittoria consecutiva e rimane a punteggio pieno.
L’inizio è equilibrato con l’Assicurauto che passa in vantaggio al 4’ con capitan Alberto Catena (autore di una partita sontuosa) che ruba una palla in attacco e con un preciso esterno sinistro la insacca nell’angolino dove il portiere Joy Bartolini non può arrivare. Il pareggio del Joy’s è immediato grazie ad un clamoroso autogol di Lorenzo Bartolini che anticipa un attaccante ma la insacca all’incrocio nella propria porta. Il Joy’s è pericoloso soprattutto con le conclusioni da fuori di Petromilli che liberato su un calcio d’angolo si vede respinta la conclusione in area dal portiere Ferretti. Al 17’ L’Assicurauto piazza un uno-due terribile, prima passa in vantaggio grazie al bomber Andrea Catena che in area inventa uno strano pallonetto che scavalca il portiere Bartolini, poi allunga con Lorenzo Bartolini che conquista una palla in attacco, serve Arsieni che dal limite non ha difficoltà ad insaccare con un destro preciso (3-1). Sul tiro di rinvio Petromilli non è fortunato e colpisce un palo clamoroso. L’Assicurauto è più aggressivo e mette in difficoltà più volte il Joy’s Cafè che è costretto a fare gioco, ma i granata spesso conquistano palla in attacco oppure chiudono tutte le linee di passaggio e ripartono con ficcanti contropiedi. Al 23’ l’Assicurauto allunga sul 4-1 con una punizione di Alberto Catena che viene deviata da un difensore che mette fuori causa il portiere.
Nella ripresa il Joy’s Cafè produce il massimo sforzo ma non riesce a creare grandi occasioni che impensieriscono il portiere Ferretti grazie anche a capitan Catena che giganteggia e chiude ogni varco al Joy’s Cafè. Al contrario l’Assicurauto al 17’ chiude in conti con Dolci che riceve da un calcio d’angolo e con una puntina di sinistro anticipa tutti e segna il 5-1. Andrea Catena protesta troppo vivacemente per un calcio di rigore e viene espulso, ma il Joy’s colleziona legni, in contropiede con Bellezza che scaglia il sinistro sul palo. La rete del 2-5 per il Joy’s Cafè è realizzata direttamente su calcio d’angolo da Brunetti e poco dopo è Orlandini a colpire una traversa con un gran tiro da fuori. Prima della fine del tempo l’Assicurauto segna il gol che sancisce il risultato finale di 6-2 con Dolci che serve con un tocco sotto Pulerà che in acrobazia batte il portiere.

 

Marco Ghergo
www.sportware.org

Tags