Il Derby di Valle Aurelia va alla squadra di capitan Andreoli

Roma, 18 maggio 2012: U.S. Boreale La seconda sfida della giornata vede protagoniste Everton e Udinese, la squadra di casa è alla ricerca della prima vittoria in questo torneo mentre gli ospiti cercano di abbandonare la parte centrale della classifica avvicinandosi alle squadre in vetta. L’Udinese nelle ultime partite ha collezionato due pareggi e due vittorie contro Manchester e Shakthar. Secondo i pronostici la favorita è la squadra ospite infatti il segno 2 vale 1.52 mentre la vittoria casalinga dell’Everton vale 5.26. La partita inizia subito con una doccia fredda per l’Udinese: al primo minuto arriva il gol dell’Everton con l’attaccante bravo a sfruttare al meglio un cross del compagno mettendo in rete il gol che vale l’1-0. Ancora pericolosa la squadra di casa un minuto dopo con una punizione che esce di poco. All’8’ l’Udinese raggiunge il pareggio con una bella punizione di Buzzi dal limite dell’area che mette fuori dai giochi il portiere avversario. Dopo soli 3’ si ribalta la situazione: l’attaccante bianco-nero, lasciato solo in area, non sbaglia e con un tiro angolato segna il gol dell’1-2. Al 10’ ci prova Anceschi dell’Everton con una bella punizione a giro con gli avversari che tirano un sospiro di sollievo vedendo la palla che esce di poco al lato. Sul finale del primo tempo la partita è tesa e combattuta con l’Everton che cerca di raddrizzare il risultato ma è brava la difesa bianco-nera a non farsi sorprendere. Termina così il primo tempo con il risultato di 1-2. Al 5’ della ripresa l’attaccante dell’Everton viene atterrato in area e Leli si incarica della battuta portando la sua squadra al pareggio. L’Udinese non ci sta e cerca di reagire: in due minuti colpisce 2 pali, prima con una conclusione da fuori del solito Buzzi e poi con un tiro dal limite di Piola.Nel finale di gara esce fuori tutta la voglia di vincere da parte della squadra di casa. Al 24esimo Anceschi segna il gol che vale il 3-1 con una bella punizione dai 20 metri che non lascia scampo al portiere. Nel recupero arriva addirittura il quarto gol dell’Everton: l’attaccante viene atterrato in area e per il direttore di gara è calcio di rigore; lo stesso giocatore si incarica della battuta e con freddezza mette alle spalle del portiere. L’Everton può festeggiare finalmente la prima vittoria!

Tags