Una grande prova della squadra basca non basta contro un Napoli super

Roma, 11 maggio 2012 U.S. Boreale – Gara non adatta ai deboli di cuore quella in scena questa sera alla Boreale. Il Bilbao a quota 7 in campionato ospita il Napoli di Aquino a quota 9, ma con una partita di meno. I bookmakers danno favorito il Napoli e quotano il 2 a 2.00 (scusate il gioco di parole), mentre il successo interno dei baschi di Tor di quinto è dato a 3.12, pareggio a 5.56. Il Napoli e il Bilbao fino ad ora, sono due delle squadre che hanno meglio figurato al torneo grazie soprattutto ad un buon collettivo di gioco impreziosito da alcune individualità di gran spicco. Pronti via e il Bilbao si trova subito in vantaggio grazie ad una bella botta centrale su punizione da parte di Petraccone che trafigge l´incolpevole portiere partenopeo, partenza a razzo degli spagnoli ed è subito 1 a 0. Il Napoli dal canto suo tenta subito di reagire con calcio da fermo di Aquino che però non trova lo specchio della porta , terminando alto sopra la traversa avversaria. La traversa, diventa protagonista in tre occasioni importanti: Marganella, Pescatore e Caggiano la colpiscono una volta a testa nel giro di due minuti! La porta difesa da Lanciano salva i baschi e per ora condanna il Napoli ad inseguire. Fortunatamente per gli azzurri in campo però, al 12´ Aquino trova il pareggio con una bordata dal limite dell´area. 1 a 1. Il pareggio però dura poco e sull´azione seguente è Lo Verso a trovare il diagonale vincente che prima colpisce il palo interno e poi entra in rete, è il 2 a 1! Gran bella partita, come ci si aspettava d´altronde. Prima della fine del primo tempo c´è da segnalare solo un ennesimo palo per il Napoli. La ripresa parte col pareggio della squadra partenopea sempre con Aquino che trova di nuovo la traversa, ma stavolta il pallone rimbalza oltre la linea di porta , è 2 a 2.Il Napoli sembra in netta ripresa e pronto a passare in vantaggio. Detto fatto e la squadra partenopea si trova in vantaggio al 7´ neanche a dirlo con il solito Aquino che segna anche di testa dopo un preciso lancio del suo portiere. Questa azione ci fa capire come il Napoli sia costruito sul suo folletto numero 11 che in questa prima parte del torneo ha davvero fatto la differenza. Un altro attestato di stima per la classe offerta da Aquino gli va dato al 15´ quando dopo esser stato imbeccato perfettamente da un suo compagno spara a rete per il definitivo 4 a 2. Niente da segnalare fino al termine della gara. E´ stato un Aquino show. Bravi tuttavia i ragazzi del Bilbao che hanno ben figurato contro questo Super Napoli!

 

Tags