NEI QUARTI DI COPPA 7 VINCONO I BIANCO CELESTI. NON BASTA UN OTTIMO KAPITONOV AI DORICI

Osimo Stazione, 26 marzo 2018: Non basta un bel goal di testa al 6’ di testa di Kapitonov a smuovere più intensamente gli intenti dei nero bianchi della Buona per te. Il Csm non glielo consente. La squadra di Cintioli si riregistra e pareggia con Tusino al 10’con un’azione portata quasi dentro la porta difesa di Ferretti. I castellani non si scompongono neanche dopo l’ennesimo vantaggio degli avversari arrivato da calcio di punizione battuto da Attili al 21’. Dubbini regge e imposta il centrocampo ed è bravo al 25’ad angolare e tener basso un piattone dalla sinistra e superare un Ferretti forse coperto. Sul 2 a 2 le squadre si stendono un pelino di più e gli esterni sono coinvolti maggiormente nelle manovre. Prima di andare a riposo Scolpati da calcio di punizione porta in vantaggio i suoi. La ripresa appare più spregiudicata bilateralmente. L’ennesimo calcio di punizione smuove gli equilibri, al 7’s.t. è ancora Dubbini a farlo. Non passa un minuto che Lucchi sotto porta accorcia. L’iniziativa è maggiormente bianco celeste, Dubbini costringe Ferretti a salvare aiutato dal palo e poco dopo si dovrà arrendere al tocco di Tusino da due passi. Guazzaroni coglie la traversa al 18’s.t. Il Csm dopo essere uscito indenne da una splendida conclusione in corsa di Cherubini (Ragni devia sopra la traversa) al 23’ s.t. allunga nel punteggio è il turno di Marco Sampaolesi che approfitta di una indecisione difensiva. Buona la Prima affretta i tempi e dopo aver rischiato ancora su conclusione di Tusino (palo al 25’s.t.) va sul 4 a 6 con Kapitonov che raccoglie dalla destra. In chiusura di match il Csm va ancora in rete con Sampaolesi. Il fischio finale arriva dopo che Kapitonov sbecca la traversa. Bella partita, forse troppo frastagliata su entrambe le trequarti da innumerevoli calci di punizione. Paradossalmente è apparsa una partita comunque corretta e dinamicamente piacevole.

 

 

Le Foto

Powered by flickr embed.

 

Gli Highlights


 

Intervista a Lorenzo Tenenti (Csm)


Roberto Marabini

www.sportware.org

Tags